Honda Transalp 750: registrata in Giappone. La vedremo a EICMA?

Honda Transalp 750: registrata in Giappone. La vedremo a EICMA?
La sigla depositata è XL750 Transalp. Niente CRF750 o Africa Twin 750, ma un chiaro riferimento a un modello storicamente importante per Honda e atteso da tempo anche in Italia
22 agosto 2022

Della nuova Transalp si parla da molto tempo. Secondo indiscrezioni c'erano probabilità di vederla già lo scorso novembre a EICMA, ma poi i piani sono cambiati e nella decisione ha senz'altro pesato anche la questione ritardi negli approvvigionamenti.

Ritardi che puntualmente sono arrivati a farsi sentire dalla metà di quest'anno con una diminuzione dei modelli offerti in vendita dopo che avevano iniziato a condizionare i piani industriali già l'anno scorso.

Honda ha dovuto anche stoppare recentemente la produzione di alcune moto destinate al mercato interno, e pare non si sia trattato solamente di questioni legate alle nuove omologazioni di novembre.

Ma veniamo alla notizia di oggi, pubblicata sul sito giapponese del mensile Young Machine, nella quale è scritto che Honda ha richiesto la registrazione del nome XL750 Transalp lo scorso 12 agosto all'ente di omologazione nipponico. Registrazione che è stata resa effettiva oggi, 22 agosto.

Oltre al nome "Transalp" - già nuovamente depositato in molti mercati, Europa compresa - c'è quindi certezza anche sulla cilindrata del nuovo motore. Un propulsore che sarà la base anche per la nuova Hornet 750, e altro ancora: un due cilindri in linea frontemarcia.

Una parte del documento per la registrazione del marchio
Una parte del documento per la registrazione del marchio

Ne abbiamo già scritto ai primi luglio, quando sempre dal Giappone arrivarono indiscrezioni della nuova piattaforma 750 destinata a motorizzare quattro modelli.

Hornet 750 e Transalp 750 saranno i primi, ma in cantiere si dice ci siano anche una neoclassica sulla falsariga della recente Hawk 11 (quindi una Hawk 75) e una sportiva (CBR750R), un modello che si affianchi alla più piccola e nota CBR500R.

Un disegno di Young Machine
Un disegno di Young Machine

La nuova XL750 Transalp non sostituirebbe quindi la crossover NC750X che è indirizzata a un diverso utilizzo e quindi pubblico. Dovrebbe infatti avere l'avantreno da 21 pollici e le ruote a raggi, come la Africa Twin e soprattutto come le precedenti Transalp da 600 a 700 cc; quelle con il motore bicilindrico a V.
Entrerebbe quindi nel segmento attualmente popolato da Yamaha Ténéré 700 e Aprilia Tuareg 660, un gradino - sotto in fatto di prestazioni motoristiche - a BMW F850GS e KTM 890 Adventure. Giusto per restare in tema bicilindriche con il 21”.

Uno dei disegni di brevetto depositati due anni fa
Uno dei disegni di brevetto depositati due anni fa

Una interessante enduro stradale che dovrebbe avere una potenza di un'ottantina di cavalli abbinati a un peso e a dimensioni gestibili ai più.

Honda dovrebbe presentare la Hornet 750 quest'anno: se le affiancasse anche la Transalp 750 farebbe contenti parecchi motociclisti. Sebbene il quattro il linea e il V2 appartengano purtroppo ormai al passato, ma questa è un'altra storia.

fonte YoungMachine.com

Ultime da News

Caricamento commenti...