CFMOTO 1250 TR-G: arriva in Europa?

CFMOTO 1250 TR-G: arriva in Europa?
Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
Esposta in Francia, al Salone di Lione, per testare le reazioni del pubblico. La tourer cinese potrebbe quindi sbarcare in Europa a un prezzo competitivo
  • Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
11 marzo 2022

La forza dell'industria cinese è anche quella di avere un mercato interno gigantesco se paragonato a quello europeo nel suo complesso. Non è soltanto una questione di forza industriale dunque se per alcuni player cinesi è possibile progettare e costruire una motocicletta inseguendo una commessa pubblica e soltanto successivamente trasferire il modello in una versione stradale; tanto per fare un esempio, in Cina esiste un salone dedicato eslusivamente agli equipaggiamenti per le forze armate che, viste le dimensioni sia puramente geografiche che demografiche, possono generare commesse molto grandi tali, per l'appunto, da giustificare gli investimenti per modelli totalmente nuovi e non derivati da altri già in produzione.

 

È questo il caso, almeno in parte, della CFMOTO 1250 TR-G, tourer di ispirazione europea che è in dotazione alle forze di polizia cinesi (sotto il nome di CF1250J) ma anche, da settembre 2021, in vendita in Cina al prezzo equivalente di 13.200 euro: tanti gli elementi presenti sulla moto che già al momento della sua presentazione al salone facevano intuire che fosse stata concepita con un occhio all'esportazione oltre i confini interni, anche se l'attuale configurazione del motore non rispetta la normativa Euro 5 e precluderebbe l'importazione nel Vecchio Continente. Ma siamo certi che per CFMOTO non sia un grosso problema aggiornare il motore alle più recenti normative antinquinamento, sempre che non l'abbia già fatto e abbia la versione Euro 5 pronta in casa.

La 1250 TR-G è uno dei frutti della partnership nata nel 2014 fra il gruppo cinese Zhejiang Chunfeng Power Co., Ltd (che controlla CFMOTO) e KTM (che possiede il del 49% di questa joint venture), collaborazione che si traduce anche nella produzione delle Duke 125, 200 e 390 marchiate KTM R2R per il mercato locale, ma anche nella costruzione di uno stabilimento che sarebbe dovuto entrare a regime nel 2020 se la pandemia non si fosse messa in mezzo; oltre, ovviamente, a tradursi nella licenza per la produzione del KTM LC8 V2 di 75° nella sua versione di 1200 cc, poi sviluppato ulteriormente da CFMOTO maggiorandolo fino agli attuali 1.279 cc.

Questo motore è stato quindi scelto per la 1250 TR-G ed eroga 140 cavalli a 8.500 giri e la coppia massima di 120 Nm a 7.000 giri, mentre la dotazione della tourer è completissima: pinze freno Brembo ad attacco radiale, sospensioni Marzocchi e Sachs (ma si erano viste anche delle WP), TFT da 12,3 pollici, ABS cornering, infotainement con impianto JBL, connettività, sella e manopole riscaldabili, parabrezza regolabile elettricamente, tutte caratteristiche di alto livello che hanno fatto certamente parlare della 1250 TR-G al Salone di Lione, dove la moto è stata recentemente messa in esposizione dall'importatore francese per testare le reazioni del pubblico.

 

Si può parlare quindi di una imminente importazione in Europa? Al di là della mera questione tecnica della omologazione Euro 5, se i responsi del pubblico fossero incoraggianti non ci dovrebbero essere troppi limiti concettuali a proporre la 1250 TR-G in diretta concorrenza con le attuali regine del segmento come la BMW R 1250RT, dalle quali potrebbe però differenziarsi - e non di poco - per due caratteristiche. La prima è la mancanza della trasmissione finale a ad albero cardanico sulla 1250 TR-G, la seconda è il prezzo di vendita che potrebbe attestarsi in Europa dalle parti dei 16.000 euro: almeno 5.000 euro più in basso rispetto alla BMW R 1250RT e, invece, più vicino a quello della Honda NT1100 che però non ricade esattamente nello stesso segmento e non è quindi così direttamente paragonabile.

 

 

Staremo a vedere nei prossimi mesi se CFMOTO, già sugli scudi a EICMA 2021 dove ha portato la MT800 e arricchito la gamma delle CL-X, svelerà al prossimo Salone di Milano la prima grand tourer cinese di cilindrata elevata a sbarcare in Europa o se questo primato sarà appannaggio della Benelli 1200 GT da 136 cv e 12,2 kgm a 6.500, a un passo dall'essere commercializzata in Cina ma della quale non sappiamo nulla riguardo la sua esportazione in altri mercati.

Argomenti

Ultime da News

Caricamento commenti...