Anticipazioni

BMW R18: in arrivo anche una bagger

- Uno scatto dei colleghi di Motorrad conferma l'arrivo di una variante touring sul big boxer BMW
BMW R18: in arrivo anche una bagger

Non abbiamo ancora visto la versione definitiva, e già spuntano altre varianti della BMW R 18, moto che segna lo storico rientro della Casa di Monaco nel segmento custom. Come infatti ci aveva anticipato Timo Resch l'anno passato ad Austin, in occasione della presentazione della concept Birdcage realizzata da Revival Cycles, il big boxer tedesco sarà una vera e propria piattaforma che spingerà diversi modelli. Tutti, naturalmente, dal sapore custom e pensati per il mercato statunitense, ma con un occhio anche al resto del mondo.

Il primo modello della gamma, anticipato da una serie di concept (di cui vi abbiamo già parlato, l'ultimo in occasione di Motor Bike Expo) sarà quindi seguito da una versione Touring catturata dai colleghi tedeschi di Motorrad. Nella foto principale si nota una carenatura ampia e protettiva, con quello che sembra - sul frontale - un dispositivo radar di sicurezza per offrire funzionalità di cruise control adattivo, avvisi di collisione e quant'altro.

Nelle altre foto (potete vedere tutta la gallery sul sito di Motorrad) si nota un cruscotto a quattro elementi più display TFT all'interno di un'ampia carenatura, ma anche una posizione di guida più tradizionale e con i piedi arretrati, come impone peraltro la presenza del big boxer BMW. A questo proposito, di quest'ultimo ne abbiamo parlato già in due occasioni: con la presentazione ufficiale nel test center di Miramas, dove vi è stato raccontato dal nostro Antonio Privitera, e in un approfondimento tecnico di Massimo Clarke.

Difficile pronosticare date per l'arrivo del modello, ma l'attesa - almeno per la R18 - dovrebbe essere quasi terminata. Appuntamento a breve per aggiornamenti.

  • Franco5

    Si dovrà vedere per valutare. Io ho una K1600GT e sono un mototurista di 66 anni più che un "customista", per cui vedo questa moto come un adattamento di una formula di motore ad un segmento non ancora toccato da BMW che si inserisce sinergicamente usando la stessa base. La versione touring mi pare, di primissimo acchito, meno adatta di una R 1250 RT, quindi sarà ancora una volta una questione di tipo emozionale e di portafogli più che di scelta ragionata sui numeri. Vedremo quali diavolerie avrà, la sua maneggevolezza, la sua estetica vera, il costo ed il suo peso. Non la paragonerei alla RT che spero continui ad essere sviluppata con forza, quanto forse proprio ai modelli custom. Se dal punto di vista del mototurismo assomiglierà ad una custom adattata, allora non mi piacerà, ma se apporterà soluzioni nuove potrebbe attrarmi. Per quanto riguarda le vesioni custom neppure oso pronunciarmi, non è quello il mio mondo anche se ne capisco gli estimatori e lascio che ne parlino loro con più competenza. Vedremo il modello definitivo e poi ne riparleremo. Sarebbe bello poterla provare e non mi pare sarà una cosa così immediata visti i tempi.
    Di questi tempi, appunto, permettetemi comunque un off topic. Auguro a tutti noi tanta salute e che il nostro desiderio represso di risalire in sella possa riportarci tutti a girovagare ancora sulle nostre motociclette al più presto, con gioia e sicurezza.
  • customm5, Guastalla (RE)

    Per una tourer gambe troppo rannicchiate e collo del piede attaccato alle testate ... fare 1000km in quel modo non la vedo bene... per me bocciata!
Inserisci il tuo commento