SPECIAL

BMW R nineT "Nostalgia Project", il boxer torna al 1934

- Una special che si ispira alla R7, il prototipo di BMW del 1934 che non fu mai realizzato. Il prezzo? Da tasche profonde

Cafe racer, in questi anni abbiamo visto centinaia di moto ispirate alle linee del passato, alcune sono belle, altre sono forse un po’ troppo fantasiose e, altre ancora, sono frutto di un lavoro accuratissimo.

Parliamo della BMW R nineT "Nostalgia Project", una moto creata da Nmoto Studio che si ispira alla mitica BMW R7, un prototipo creato in esemplare unico del 1934. La R7, che si è vista a Pebble Beach nel 2012 dopo ben due anni di restauro, è una moto iconica in stile art deco, mai andata in produzione a causa degli altissimi costi di realizzazione.

Gli specialisti di Nmoto Studio, che operano a Miami, Florida, hanno deciso di rendere omaggio alla moto dell’Elica, creando un kit per la R nineT da 49.500 dollari, moto esclusa. Il kit è composto da 96 componenti, realizzati a mano e, principalmente, in alluminio.

Parliamo di parafanghi, carenatura laterale, teste cilindri, uno scarico fatto su misura, sella monoposto, manubrio dritto e serbatoio in allumio. La verniciatura, proprio come nel prototipo a cui si ispira, è in colore nero con profili bianchi.
Il risultato finale, secondo noi, è davvero ottimo, i dettagli sono curatissimi e non direste mai che, sotto al kit, si nasconda una normale BMW dei nostri tempi, rendendo questa moto la cosa più vicina a possedere realmente la leggendaria R7.

  • Guido Marrucci

    Incredibile realizzazione di gusto...

    La cura dei particolari lascia di stucco sono riusciti ad illudere l'occhio senza farti minimamente pensare che la realizzazione possa essere fatta su la base di una moto di serie dei nostri giorni.

    Il fatto che la RTnine sia di partenza una modern retro ha relativamente facilitato i tecnici/artisti nel adattamento e realizzazione del kit di trasformazione!

    Quando rompi l'incantesimo,ricomporlo e farlo tornare così é da campioni.

    Probabilmente e a malincuore,non avrò mai la possibilità di vederla dal vero,ma così dalle foto sembra veramente curatissima.
    Direi al punto di non farti pensare ad una moto modificata,sembra nata così per essere quello che vedi è basta!

    Cosa non darei per farmici tutte le curve del Chianti con quegli scoppi soffiati verso il basso a regime regolare, che ti coccolaamo i pensieri.

    Solo le linee di un tempo hanno il potere di massaggiarti mente e retina,mentre anche solo le guardi, magari lì sulla panchina di quella botteghina di campagna con quell'ottimo pane e prosciutto sotto i denti e il sole che ti da quella piacevole cottura dentro il tuo inseparabile giubbotto di pelle....

    Giù il cappello davanti a tutte le fatiche di chi ha conltribuito a creare questa moto.
  • MAXPAYNE IT, Fusignano (RA)

    Bello sto transpallet tedesco...ah,no,ma e' seriamente una moto?
Inserisci il tuo commento