attualità

Autovelox: un motociclista si vendica a bastonate

- Un trentenne di Rovigo, esausto delle continue multe, è stato fermato dai Carabinieri mentre in un raptus prendeva a bastonate un Autovelox
Autovelox: un motociclista si vendica a bastonate

 

Di fronte a un Velox abbiamo solo due alternative: chiudere il gas e abbassare lo sguardo davanti al suo occhio elettronico oppure, per un gesto di distrazione, essere pronti a mettere mano al portafoglio. Non c’è motociclista o automobilista che non metta gli autovelox tra le prime dieci cose più odiate… almeno mentre stanno guidando.

Ma c’è anche una terza via, è quella di un trentenne di Porto Tolle che ha portato lo scontro con l’apparecchio elettronico su un piano decisamente più fisico. Sabato notte infatti è stato fermato dai Carabinieri di Taglio di Po mentre prendeva a bastonate una postazione fissa di rilevamento sulla via Romea, nei pressi di Rovigo. Il giovane, interrogato sui motivi del suo dissennato gesto, si è espresso in un lungo sproloquio contro i Velox, esternando il suo odio per il radar, definito come un’apparecchiatura ingiusta.

Dopo essersi occupati del motociclista i Carabinieri si sono occupati della sua moto, infatti il trentenne aveva legato una maglietta sul codino in modo da nascondere la targa allo sguardo impietoso dell’odiato rivale elettronico. L’escamotage è stato sanzionato amministrativamente ai sensi dell’art. 100 del Codice della Strada e il motociclo è stato sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi.
 
Fonte: Il Resto del Carlino

  • mauromoto, Treppo Grande (UD)

    prendiamoli alle spalle.

    Propongo un censimento fra noi motociclisti per sapere dove sono posizionati.
    Dopodichè mi sembrerebbe normale intervenire nella parte posteriore senza il bisogno di farsi fotografare.
    Sono il primo Volontario.
  • daniele.s, Desenzano del Garda (BS)

    Condivido

    Le forze dell'ordine e le sturmentazioni elettrociniche (velox e non )utilizzati per fare prevenzione, colpiscono ancora una volta i cittadini più onesti che gia pagano le tasse, ossia il 50% del loro lavoro, e ancora si trovano questi extra pesantissimi.
    Nel frattempo i delinquenti, uccidono, rubano, violentano le donne spacciano la droga e comandano.... indisturbati!!! CHIARO!!!
    Appena si alza una voce dal popolo, saranno guai seri per questa classe dirigente. Il marcio viene tutto dall'alto, 700 deputati uno più delinquente dell'altro.
    Finirà tutto primo o poi!!!
    Tutto per dire che non ne possiamo più. il gesto di questo ragazzo è giustificabilissimo.
Inserisci il tuo commento