Attualità

Assicurazione e revisione: Autovelox, Tutor e telecamere ZTL ora verificano e multano

- Già abilitati per il controllo di assicurazione e revisione, questi dispositivi di verifica a distanza di altre infrazioni ora sono attivati grazie a una circolare ministeriale. Modalità e contravvenzioni
Assicurazione e revisione: Autovelox, Tutor e telecamere ZTL ora verificano e multano

Da ora in avanti gli Autovelox, i Tutor in autostrada e le telecamere di accesso alle ZTL potranno essere utilizzati anche per il controllo delle coperture assicurative e della regolare revisione dei mezzi che passeranno sotto ai lori occhi elettronici.

Questa possibilità tecnologica esiste già dal 2012, ma la mancanza dei decreti attuativi necessari all'omologazione degli apparecchi rendeva inapplicabile questo controllo a distanza. Vale a dire che per verificare certe irregolarità era finora indispensabile la presenza degli operatori di polizia per un accertamento diretto.

La circolare del Ministero dell'Interno n.300/A/4684/20/127/9 pubblicata lo scorso 3 luglio ha autorizzato in maniera chiara l'utilizzo dei dispositivi omologati per il rilevamento a distanza delle infrazioni dei limiti di velocità (Autovelox, Tutor, Telelaser, eccetera) e degli accessi (telecamere ZTL e corsie riservate) al controllo di validità assicurativa RC e della revisione.

 

Tuttavia per essere validi detti controlli, fatti a distanza e in automatico, bisognerà che sia stata rilevata un'infrazione per la quale quelle apparecchiature sono omologate.
Per cui non potranno essere utilizzate massivamente per il controllo di tutti i mezzi circolanti, ma solo nel caso si commenta un'infrazione della velocità (con Autovelox e Tutor) o di ingresso non autorizzato (tramite telecamere ZTL o di controllo corsie riservate). In questi casi gli apparecchi faranno anche la verifica della validità di assicurazione e revisione.

Le sanzioni in cui si incorre circolando con un mezzo non coperto da assicurazione RC prevedono una contravvenzione da 849 a 3.396 euro, decurtata del 50% se la multa viene pagata entro i 15 giorni, o nel caso il veicolo venga demolito. Sono previsti anche il sequestro del mezzo e la perdita di cinque punti sulla patente.

Con la revisione scaduta la sanzione che va da 159 a 639 euro. Inoltre il veicolo viene sospeso dalla circolazione fino a quando non viene effettuata la revisione. Nel caso di accertamento in autostrada scattano il fermo amministrativo e il ritiro della carta di circolazione.

  • Rstrom, Genova (GE)

    La prossima generazione di rilevatori riusciranno a captare anche le cattive intenzioni, prima che il rilevato commetta l'infrazione, ma solo per i motociclisti.
  • zioux, Duino-Aurisina (TS)

    Ciao,scusate mia ignoranza ma non capisco come funziona tutto sistema da Voi in Italia e come possono girare in tanti senza rc e bollo.Mi spiego:Oggi ho fatto revisione di mia auto in Slovenia(scadeva il 10/07) e qua funziona cosi:Mi presento in uff.revisioni con libretto,controllano auto e se tutto va bene vado a pagare bollo/tasse e devo presentare anche assicurazione se non ce non mi prolungano registrazione-semplice(assicurazione e libretto stessa data e scadenza) .Se per caso volevo fare furbetto e non fare niente dopo un mese se non portavo da solo le targhe in uff. motorizzazioni veniva polizia a casa mia a prenderle e con una multa da pagare.In teoria potrei girare senza rc e assic.un mesetto con ovvio richio e una multa sicura.Per le moto e leggermente diverso(hai più tempo perche ovviamente puoi sospendere assic.per inverno come da Voi).Se qualcuno ha voglia e tempo di spiegarmi pago una birretta.😁
    Un saluto
Inserisci il tuo commento