ANTEPRIMA - La nuova Honda Hornet è qui: scoprila ora nei bozzetti di chi l'ha disegnata [VIDEO e GALLERY]

  • di René Pierotti
Dopo la conferma ad EICMA 2021 del ritorno in gamma della Hornet, Honda mostra in anteprima alcuni sketch del suo designer Giovanni Dovis, che rivelano molto del design incentrato sulla combinazione tra bellezza meccanica e aggressività delle linee, insita nel dna di una delle Naked più amate di sempre. Dovis: "Mi sono ispirato al calabrone, alle sue ali e al rimando alle alette delle moto da corsa"
  • di René Pierotti
6 giugno 2022

Il nuovo concept della Honda Hornet è il frutto della collaborazione tra il reparto Ricerca e Sviluppo italiano di Roma e il Giappone. Il risultato è un design molto aggressivo.

Questi sketch della Hornet Hornet Concept mostrano un mix di bellezza meccanica e look avveniristico, frutto della "matita" del giovanissimo designer italiano, 28 anni, Giovanni Dovis che li ha realizzati

Dopo la conferma, avvenuta ad EICMA 2021, del ritorno in gamma della Hornet nel prossimo futuro, Honda mostra oggi in anteprima alcuni sketch che rivelano molto del design incentrato sulla perfetta combinazione tra bellezza meccanica e aggressività delle linee.

Le ali del calabrone come ispirazione

Dovis, che ha recentemente firmato le linee del nuovo scooter crossover ADV350, ha detto: "La filosofia del design di Honda mira a creare qualcosa di puro e funzionale nel modo più semplice possibile, filosofia che si riflette nella creazione di modelli emozionanti e dalla bellezza “genuina”. I bozzetti mostrano come il design della Hornet Concept sia fondato sui valori di agilità, dinamismo e leggerezza, grazie alle proporzioni compatte ed eleganti, al codone appuntito e alle linee affilate. Il risultato è una moto dal look teso e aggressivo che ne sottolinea l’attitudine sportiva, da sempre nel DNA di tutte le generazioni Hornet".

Più nel dettaglio: "Ci siamo concentrati su un design che doveva essere semplice ed essenziale e che rispondesse appieno alle necessità del cliente. Era importante che non ci fosse over-design, la Hornet è partita da un progetto di ricerca, cercando di capire chi fosse il cliente ideale, con un carattere spigliato, giovane, leggero, razionale ma che vuole anche la parte di estetica e lifestyle".

"La prima idea che ho avuto per la Hornet - ha spiegato Dovis -, considerando che il design di una moto naked parte dal serbatoio, è partita dall’insetto Hornet: il calabrone, che ha delle ali. Dal connubio con il mondo delle corse, che usa le alette e al rimando naturale del calabrone ho pensato a questa forma di serbatoio che richiamasse queste ali, quindi dinamicizzare la forma in una via molto semplice però efficace per questo prodotto".

"Questi sono solo i primissimi sketch, che sono idealizzanti di quella che potrebbe essere una prima idea del prodotto, poi con una condivisione di idee tra noi, il team giapponese e il marketing andiamo a definire con sketch molto più realisti il prodotto finale. Ovviamente c’è un lungo processo, prima di arrivare al prodotto finale".

Resta da capire quali saranno le sue caratteristiche tecniche: tutto tace e l'uniche supposizioni sono quelle che abbiamo fatto poco più di un mese fa in questo articolo (motore bicilindrico) e anche in questo (750 cc di cilindrata).

Argomenti

Da Automoto.it

Caricamento commenti...