Agli inglesi piacciono le Royal Enfield. Poi la BMW GS

Agli inglesi piacciono le Royal Enfield. Poi la BMW GS
Maurizio Gissi
  • di Maurizio Gissi
Continuano a essere in attivo le vendite motociclistiche del Regno Unito. Ad agosto hanno venduto bene le Royal Enfield Meteor e Classic 350, la BMW R1250GS svetta fra le maxi e la Honda CBF125 fra le piccole
  • Maurizio Gissi
  • di Maurizio Gissi
14 settembre 2022

Arrivano buoni segnali dalle vendite di moto e scooter nel Regno Unito. Il mese di agosto si è infatti chiuso in maniera positiva di 2,7 punti percentuali – dopo il -11% di luglio e in -15% di giugno - grazie a 8.841 vendite.

Di queste, il grosso è rappresentato dalle moto (5.821 unità), pari al 66% della quota di mercato e che sono rimaste stabili rispetto a un anno fa(+0,3%).
Aumento invece per gli scooter (+7,6%), grazie a 2.350 immatricolazioni. In positivo anche i ciclomotori (597 unità soltanto però e un +7,8%). Ci sono poi 73 mezzi a tre ruote, in crescita del 10%.

Il 2022 è in attivo

In controtendenza rispetto ad altri settori merceologici, e rispetto all'andamento economico nel Regno Unito e all'aumento dei prezzi, le vendite motociclistiche dei primi otto mesi dell'anno vedono il segno positivo.

Complessivamente, da gennaio a fine agosto, le registrazioni totali sono state 83.821: +5,9%.
In totale le moto vendute sono state 59.318 (+7%).
La tipologia preferita è quelle delle naked (16.914 unità), ma in flessione del 2% rispetto ai primi otto mesi del 2021. Al secondo posto per volumi ci sono le adventure: 15.259 unità e che guadagnano un +11%; aumento del 14% per il terzo segmento per importanza fra le moto, quello delle classiche, che ha totalizzato 8.634 immatricolazioni.
Ma tutte le tipologie, naked a parte come ricordato, sono state in aumento, con le turistiche a +22% e le fuoristrada a +11%.

In terreno positivo anche gli scooter (18.898), sebbene il guadagno sia contenuto nel 2,3%.

Crescono del 10% i ciclomotori, poco meno di cinquemila unità in otto mesi, con gli scooter che valgono i tre quarti del totale. In calo del 7% invece i tre ruote, fermi a 611 esemplari.

Va osservato che un terzo del mercato complessivo è rappresentato da modelli di 125 cc (28.000 unità abbondanti) ma che non sono cresciuti che pochissimo rispetto al 2021 (+0,6%).
La fetta più consistente del mercato è così quella delle medie cilindrate da 126 a 650 cc (17.210 unità) che ha visto incremento significativo, pari a +17%. A ruota seguono i modelli fra i 651 e i 1.000 cc (16.745 e un +6%) e poi le moto oltre il litro di cilindrata: ben 14.060 (ovvero il 24% del segmento moto), ferme però a un +0,2%.

Aumento del 25,6% per gli elettrici, che totalizzano 4.832 vendite (circa il 6% della quota di mercato). Va detto che però per il 75% sono ciclomotori, mentre le moto con potenza superiore a 20 cavalli sono poco più di un centinaio.

Per quanto riguarda i modelli più venduti nel mese di agosto, come sempre trovate nella tabella qui sotto i primi nelle rispettive tipologie e classi di cilindrata.

fonte dati MCIA

Argomenti

Caricamento commenti...