Salone di Milano

Pecco Bagnaia e Luca Marini: la grande stagione Moto2 e le ambizioni 2019

- Due piloti vincenti in Moto2: il neo campione del mondo “Pecco” Bagnaia e Luca Marini, che in Malesia ha vinto la sua prima gara. Nell’intervista di Nico Cereghini raccontano la loro grande stagione in Moto2 e le ambizioni per il 2019

Due piloti italiani di talento che compongono il Team Sky in Moto2 e fanno parte della VR46 Academy: Francesco “Pecco” Bagnaia e Luca Marini.

Il primo si è laureato campione del mondo Moto2 a Sepang dopo una stagione da record (otto vittorie, 13 podi, sei pole position), e l’anno prossimo sarà in MotoGP con la Ducati del Team Pramac assieme a Jack Miller.
Luca Marini ha invece ottenuto la sua prima vittoria in Moto2 proprio in Malesia (in una stagione in crescendo dopo due secondi e due terzi posti quest’anno) e l’anno prossimo sarà ancora nel Team Sky con il passaggio al motore Triumph a tre cilindri.

I due piloti, intervistati da Nico Cereghini, parlano anche delle attese della prossima stagione, del salto di categoria, della Ducati e di campioni come Márquez, Rossi, Lorenzo e Dovizioso.

  • Feib, Vignole Borbera (AL)

    Sono molto contento per entrambi. Bravissimi. In bocca al lupo a Pecco e a Luca per la stagione 2019.
    Avrei voluto vedere Pasini al fianco di Marini nel team VR46 il prossimo anno, invece arriverà Bulega....
  • gianni1101, Bozzolo (MN)

    Questa è la dimostrazione che il talento non basta, bisogna costruire il pilota anche come uomo e solo un “privato” con la passione può fare quello che prima di Valentino hanno fatto Gresini ed altri. La federazione dovrebbe “almeno” mettere a disposizione le strutture. Poi è giusto (secondo me) che siano i privati che investono sui talenti.
    Vale mettendo in squadra suo fratello ha fatto una scommessa enorme, perché se Luca vince ha solo fatto il suo dovere, ma se per qualsiasi motivo non ce la facesse allora si partirebbe con le critiche e il dire “il solito raccomandato”
Inserisci il tuo commento