Paolo Magri: "Siamo già molto soddisfatti". EICMA 2023 punta sui giovani e sulla mobilità urbana

Paolo Magri: "Siamo già molto soddisfatti". EICMA 2023 punta sui giovani e sulla mobilità urbana
Nicola Andreetto
Parole di soddisfazione degli organizzatori che vedono una fiera sold-out negli spazi con il ritorno a ben otto padiglioni e con la presenza di 1700 brand e 45 Paesi. Quest'anno ancora più attenzione ai giovani e alla mobilità urbana
4 ottobre 2023

Quella che andrà in scena dal 7 al 12 novembre prossimo al polo fieristico milanese sarà l'ottantesima edizione di EICMA, il più longevo evento espositivo al mondo. Oltre all'importanza dell'invidiabile traguardo e della cifra tonda, è un'edizione speciale anche perché segna il ritorno ai livelli pre-pandemici perlomeno di presenza degli espositori. Saranno ben otto infatti i padiglioni occupati dalla kermesse, quindi tutti quelli a disposizione, con 1700 brand diversi dei quali il 28% sono nuove presenze mentre il 64% sono aziende straniere in rappresentanza di ben 45 Paesi diversi. Molto importanti sono anche i ritorni di alcune Case.

Dobbiamo necessariamente ricordare che due anni fa erano stati quattro i padiglioni occupati e l'anno scorso sei e questo non può che essere letto come un segno di salute del comparto delle due ruote e di una rinnovata importanza a livello internazionale della manifestazione italiana. Parliamo di due ruote in generale perché è indubbio che l'attenzione oggi non sia soltanto sulla componente passionale ma che doverosamente vada presa in forte attenzione anche quella utilitaristica, il commuting. Non è un dunque un caso se nella presentazione dell'edizione 2023 di EICMA avvenuta quest'oggi 4 ottobre al Piccolo Teatro Strehler si sia parlato molto sia di giovani sia di mobilità urbana, uno degli argomenti caldi di questo periodo anche, purtroppo, per i fatti di cronaca. 

Una nuova area "Urban Mobility"

Una delle novità più importanti di questa edizione è l’area Urban Mobility che rimarca il valore istituzionale della manifestazione. È lo stesso Amministratore Delegato della società organizzatrice, Paolo Magri, a sottolineare “quanto negli ultimi anni sia stato molto importante il lavoro per sviluppare le attività di advocacy e public affair a favore del nostro comportato e le occasioni di confronto e formazione per i top manager del settore”.

L’Area destinata alla mobilità urbana – ha spiegato ancora Magri – accoglierà imprese, istituzioni e, soprattutto, le startup di settore, a cui offriamo una vetrina internazionale grazie al sostegno dell’ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, ma ospiterà anche talk e incontri divulgativi: l’obiettivo è quello di rappresentare quanto le due ruote, a pedale e a motore, siano già e saranno sempre di più una risposta concreta a una nuova e più complessa domanda di mobilità che viene dalla città. Questo spazio, promosso con ANCMA, l’associazione dei costruttori e dell’intera filiera, è un seme nel terreno di EICMA che vogliamo far crescere e si configura anche come luogo privilegiato di ascolto delle istanze delle imprese e dei cittadini”.

Naviga su Moto.it senza pubblicità
1 euro al mese
Da sinistra a destra: Pietro Meda, Alessandro Tommasi, Paolo Magri e Giacomo Biraghi durante la presentazione di EICMA 2023
Da sinistra a destra: Pietro Meda, Alessandro Tommasi, Paolo Magri e Giacomo Biraghi durante la presentazione di EICMA 2023

Un'esempio di questa direzione è dato dalla presenza alla conferenza stampa di due relatori come Giacomo Biraghi, esperto internazionale politiche urbane e fondatore di Stratosferica e Alessandro Tommasi, fondatore di Nos, uno spazio di attivazione e ascolto delle nuove generazioni. Biraghi ha sottolineato: “la mobilità determina le città da sempre. Ma sappiamo con certezza quanto lo sviluppo, la creatività, l'inclusività di un'area urbana siano funzione della fluidità e libertà degli spostamenti di ognuno. EICMA 2023 con i suoi espositori fa suo questo punto di vista per svilupparlo ed integrarlo nella sua storia centenaria”. Per Tommasi “la mobilità urbana è in continua evoluzione, perché specchio dei rapidi cambiamenti nei consumi e nelle richieste, specie dei più giovani. Dall'attenzione verso l'ambiente fino alla tecnologia, i macro-trend degli ultimi anni stanno cambiando profondamente anche il modo in cui ci spostiamo ed EICMA 2023 è lo spazio per affrontare anche questi cambiamenti”.

Il motorsport è spettacolo e anche gaming

La moto, le due ruote, lo sappiamo hanno molte sfaccettature ed EICMA le vuole sondare tutte anche quelle digitali confermando che non ci sono un mondo fisico ed uno virtuale separati. La Esports Arena sarà uno spazio interamente dedicato al mondo degli sport elettronici e dei videogiochi motorsport, che accoglierà un ricco palinsesto di iniziative, tra cui le finali del campionato online di motocross su quattro tappe, che EICMA ha lanciato nei giorni scorsi in tutta Europa e negli Stati Uniti e che si sta giocando in queste settimane. “Un progetto nato per coinvolgere giovani e giovanissimi, e – ha commentato il presidente Pietro Medaanche uno strumento per le imprese del settore per traguardare il mercato di domani. Non mancano certo i giovani in EICMA, ma con questa iniziativa, insieme a quella degli NFT lanciata lo scorso anno e che continua, vogliamo introdurre una sorta di ‘algoritmo EICMA’ in rete per ingaggiare il nostro pubblico e portalo a vivere un’esperienza diretta di passione tra gli stand”. Non solo virtuale, però, perché la motocicletta è una passione che va toccata, vissuta di persona ed EICMA è anche molto un luogo di incontro tra appassionati. Per questo è imprescindibile ovviamente anche l'area MotoLive con gli spettacoli dal vivo, test ride moto, musica, intrattenimento, esibizioni degli stuntmen, gare titolate sulla pista di motocross allestita per l’occasione, run di Freestyle e Trial Acrobatico.

I business meeting di EICMA

Per quanto riguarda ancora gli aspetti legati al business, EICMA ha poi implementato per questa edizione una nuova piattaforma di preregistrazione e di programmazione di incontri B2B (EICMA business meeting), ha sviluppato ulteriormente i servizi digitali per i giornalisti e gli operatori della comunicazione. Un’altra novità 2023, all’interno del padiglione 19, è l’allestimento di uno specifico spazio di lavoro dedicato ai content creator e influencer accreditati, che affiancherà l’ampia sala stampa.

Test ride e Temporary Bikers Shop

Non mancheranno, infine, la consolidata proposta dell’area di test ride e-bike, il set fotografico EICMA EFFECT, dove i fotografi di EICMA immortaleranno gratuitamente le emozioni del pubblico accese dell’esperienza di visita, e il Temporary Bikers Shop, lo spazio commerciale dedicato ai motociclisti dove acquistare accessori, abbigliamento, caschi, componenti e attrezzatura di ogni tipo per la moto e tanto altro ancora. 

Comprensibile dunque che tanto nelle parole di Pietro Meda e di Paolo Magri, rispettivamente presidente e AD di EICMA, emerga molta soddisfazione per il lavoro svolto fino ad oggi. Sarà un'esposizione molto ricca e anche la prevendita online esclusivamente tramite il sito www.eicma.it sta registrando un grande successo.

Argomenti

Caricamento commenti...