Salone di Milano

EICMA 2018: Energica, dal BolidE alla MotoE da GP

- Energica ha presentato a Eicma il concept BolidE, realizzato in collaborazione con Samsung, e il programma MotoE che dall'anno prossimo farà parte della serie di gare MotoGP. Nico Cereghini ha intervistato Livia Cevolini e Giampaolo Testoni che di Energica sono rispettivamente CEO e direttore tecnico

La modenese Energica ha presentato a Eicma il futuristico – ma non troppo - concept BolidE: una moto elettrica realizzata in collaborazione con Samsung e che introduce alcuni inediti accorgimenti votati alla funzionalità e alla sicurezza.

Sempre in occasione del Salone di Milano è stata anche presentata la moto costruita da Energica e che formerà la griglia del campionato mondiale MotoE che dall'anno prossimo farà parte del circuito MotoGP.

ùA Nico Cereghini, Livia Cevolini – che di Energica è CEO – ha raccontato la storia dell'impresa  modenese «...abbiamo pensando a qualcosa che potesse riportare le giovani generazioni alla moto puntando sulla tecnologia elettrica» e il concetto alla base di BolidE: «un anno di lavoro a testa bassa per un bel risultato. E' un veicolo che ha integrate le tecnologie di connessione e il bello dell'andare in moto».

Giampiero Testoni ha precisato che si tratta di un concept funzionate, basato su un modello in produzione. «Grazie a Samsung abbiamo applicato alcune soluzioni, come le telecamere frontale e posteriore, in grado di visualizzare potenziali pericoli. Tecnologie che esistono nel mondo auto ma non ancora in quello moto. L'accensione della moto avviene con smartwatch, due smartphone fungono da specchi retrovisori integrando altre funzioni».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento

Nuovo: Energica Ego

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Energica Ego

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta