mostra aiuto
Accedi o registrati
Salone di Milano

EICMA 2017: KTM Duke 790, foto, video e dati

- Al Salone di Milano KTM presenta il modello che completa la gamma Duke, con l'inedito bicilindrico 790

Per KTM il 2017 segna il lancio di un nuovo propulsore, un bicilindrico in linea, che debutta su una nuova moto che va a completare la già ricchissima famiglia Duke che, da quest’anno, perde la 690 R.

Il cuore è l’inedito 2 cilindri in linea da 799 cc, capace di sviluppare 105 CV a 9.000 giri, con una coppia massima di 86 Nm a 8.000 giri e trasmissione a 6 rapporti, con commando quickshifter e frizione antisaltellamento.

Il design è filante e ricorda molto da vicino quello del prototipo presentato lo scorso anno ad EICMA. Le linee sono particolarmente muscolose e squadrate e, all’anteriore, trova posto il nuovo faro a LED.

KTM Duke 790

Il telaio è realizzato in acciaio cromo-molibdeno, con la struttura portante posteriore in alluminio pressofuso, mentre al posteriore trova posto un forcellone a traliccio in alluminio pressofuso.

Passando agli ammortizzatori, come di consueto a marchio WP, all’anteriore troviamo una forcella da 43 mm a steli rovesciati e cartuccia aperta con funzione split ed un ammortizzatore di sterzo, mentre al posteriore il monoammortizzatore è dotato di molla progressiva ed è regolabile sia nel precarico, sia nel ritorno.

L’impianto frenante fa affidamento su due dischi anteriori da 300 mm con pinze radiali a 4 pistoncini e pompa radiale e su un disco singolo da 240 mm al posteriore. Su questo modello sarà anche presenta il Cornering ABS, dotato di modalità “supermoto”.

Abbondante la tecnologia di bordo, con le diverse riding modes, tra cui quella personalizzabile “Track”, launch control e cruscotto multifunzionale con display TFT con interruttore menu al manubrio retroilluminato. Inoltre, come optional, sarà disponibile KTM My Ride, per connettere il proprio smartphone alla moto.

Il prezzo di listino per questa nuova KTM Duke 790 è di 9.450 euro.

  1 di 66  
  • Marc.56, Soleto (LE)

    Piuttosto negli accessori non vedo nessun tipo di cupolino anche se minimale giusto per trasferimenti più lunghi
  • Marc.56, Soleto (LE)

    Che le pinze siano marchiate ktm non vuol dire che non vanno bene in genere in tutte le ktm la frenata è sempre al top non bisogna guardare sempre il nome altrimenti si rischia di comprare tutto sempre a prezzi molto più alti del loro valore vedi bmw e altro
    Anche le pinze radiali di Aprilia sono marchiate aprilia ma sono eccezionali
Inserisci il tuo commento