Salone di Milano 2017

EICMA 2017: Honda CB300R, dati, video e foto

- La Casa dell’ala dorata presenta al Salone di Milano 2017 una nuova naked dal look moderno, dedicata ai possessori della patente A2

Il Marchio di Tokyo pensa anche ai motociclisti più giovani: al Salone di Milano 2017, oltre alla CB125R 2018, arriva anche una naked dedicata a chi è possessore della patente A2. Vi presentiamo la nuova Honda CB300R 2018.

La Casa dell’ala dorata non si è risparmiata e ha creato una piccola nuda dal puro stile Neo Sports Café: il fato tondo anteriore completamente a LED è affiancato da plastiche con linee moderne da café racer futuristica. Serbatoio compatto con fianchetti squadrati e codino corto con la sella del passeggero inglobata. È anche presente un piccolo puntale sotto il motore e lo scarico dal look appuntito si estende fino a lato della ruota posteriore. Inoltre, la strumentazione è digitale LCD con numerose informazioni utili al pilota: velocità, contagiri, livello del carburante e marcia inserita, mentre le spie di servizio sono nella parte superiore.

Oltre all’estetica arriva anche un nuovo telaio con struttura in acciaio a elementi misti, tubolari e pressati in forma di fazzoletti di rinforzo. Il forcellone è scatolato in acciaio. All’anteriore è presente una forcella da 41 mm che le dona un look da moto grande, mentre la posteriore un monoammortizzatore regolabile nel precarico su 5 posizioni. Anche l’impianto frenante si presenta bene: disco flottante anteriore da 296 mm con pinza radiale a 4 pistoncini e disco posteriore da 220 mm morso da una pinza a singolo pistoncino. Ovviamente, in nome della sicurezza, non manca l’ABS di serie.

Per migliorare la guida nel traffico, i tecnici di Honda hanno permesso allo sterzo di affrontare un angolo di sterzata di 40° per lato, mentre l’interasse è di soli 1.352 mm.

Destinata ad un pubblico vario, la CB300R 2018 ha la sella del pilota posta a 799 mm da terra e il peso si ferma a 143 kg con il pieno di benzina (il serbatoio ha una capacità di 10 litri e Honda promette un’autonomia di 300 km con un pieno).

Il telaio abbraccia un propulsore monocilindrico 4 tempi con distribuzione bialbero a 4 valvole, raffreddato a liquido con una cilindrata di 286 cc. La potenza massima è di 31,4 CV a 8.500 giri, mentre la coppia è di 27,5 Nm a 7.500 giri/min. I valori di alesaggio e corsa sono 76 x 63 mm.

  • Panoggio

    Perchè "R", una naked non dovrebbe essere "F"?
Inserisci il tuo commento