Test Continental TKC80: le abbiamo provate alla Transitalia Marathon

  • di Emilio Lunassi
Qual è il miglior modo per capire le caratteristiche di una gomma? Sicuramente quello che vedrete nel video girato al Transitalia Marathon grazie a Continental. Abbiamo testato sul campo le TKC 80 accompagnati dai tecnici della casa produttrice di gomme
  • di Emilio Lunassi
18 ottobre 2021

Qual è il miglior modo per capire le caratteristiche di una gomma? Sicuramente quello che vedete nel video girato alla Transitalia Marathon in collaborazione con Continental.
Abbiamo testato sul campo le TKC 80 accompagnati dai tecnici della casa produttrice di gomme. Di test sui pneumatici ne avete visti sicuramente moltissimi e molti ne vedrete ancora, ma come questo probabilmente no.
Nel video infatti siamo riusciti a unire la spiegazione delle nostre sensazioni sul penumatico alle spiegazioni tecniche del perché queste si trasformino da teoria a realtà.
Avremo capito davvero come lavorano le Continental TKC 80 o le sensazioni di guida discosteranno dalla spiegazione tecnica?
Le scopriamo lungo un percorso di oltre 1.000 km tra le bellezze di Emilia Romagna / Toscana / Umbria / Marche / Lazio. Fatte queste premesse tentiamo di spiegare meglio il tutto.

Unica nostra richiesta fatta a Continental dopo aver deciso di partecipare alla Transitalia Marathon, impauriti dalla difficoltà del percorso (poi completamente smentita), era quella di montare un pneumatico da fuoristrada vero. Non qualcosa di ibrido o semitassellati, tacchetto vero con spigolo vivo. Quindi la scelta non poteva che cadere sulle Continental TKC 80 che sulla carta potevano essere davvero il miglior compromesso per un utilizzo asfalto / sterrato. Quindi ci siamo presentati il martedì delle iscrizioni all’evento con la nostra fiammante KTM 890 Adventure R e ci siamo subito recati allo stand Continental, partner tecnico dell’evento per il cambio gomme.

I giorni seguenti da mercoledì a sabato abbiamo passato quella che per tutti i motociclisti (perlomeno a chi piace fare adventouring quindi anche fuoristrada) è una esperienza da fare almeno una volta nella vita. Oltre 1.000 km in sella a una Maxienduro gommata giusta tra le strade asfaltate e sterrate più belle del nord/centro Italia. Senza risparmiarsi troppo nella guida, ovviamente rispettando sia i limiti di legge sia quelli del pilota ma sicuramente non quelli delle gomme.

E dal video vedrete il risultato in termini di sensazioni e spiegazione tecnica del pneumatico, della sua struttura e composizone, dei vari tipi di utilizzo, del grip a terra e del consumo del battistrada con foto prima e dopo. Quindi non vi resta che vedere il video e salire in sella con noi e Continental al Transitalia Marathon 2021.

Da Automoto.it

Caricamento commenti...