GP DEL PORTOGALLO

SBK. Laverty si aggiudica gara due a Portimao

- Prima vittoria di Laverty con la RSV4. Podio completato da Rea e Biaggi, che porta a 30,5 punti il suo vantaggio su Sykes che ha rotto il motore. Melandri non corre, ma potrà rientrare a Magny Cours | C. Baldi, Portimao
SBK. Laverty si aggiudica gara due a Portimao


Eugene Laverty domina la seconda gara della Superbike
disputata oggi a Portimao, proprio mentre il suo compagno di squadra mette una forte ipoteca sul titolo mondiale 2012. Dopo la caduta di gara uno Marco Melandri è ancora ricoverato all’ospedale di Portimao, dove gli è stata riscontrata una contusione al rene destro. Per fortuna nulla di grave, ma la situazione va tenuta sotto controllo per alcune ore e quindi niente gara due per il ravennate. La matematica non preclude a Marco la vittoria del campionato, ma di fatto le sue speranze sono ridotte al lumicino. Con Melandri out, restava il solo Sykes a contendere il titolo a Biaggi, ma il Corsaro quest’anno è bravo quanto fortunato. Nel corso del terzo giro il motore della Ninja di Tom si è messo a fumare, costringendo l’inglese ad interrompere la sua gara mentre era in terza posizione, dietro a Laverty e Davies e davanti a Rea e a Biaggi.


Al quinto giro, con Laverty ormai lanciato in una cavalcata solitaria, Davies scivolava e perdeva la seconda piazza a favore di Biaggi che però era tallonato da vicino da Rea. Johnny all’ottavo giro superava Max e si portava al secondo posto. Alle loro spalle si metteva in evidenza Checa che superava Baz e Badovini e risaliva al settimo posto. Il finale viveva sulla lotta tra Camier e Biaggi. L’inglese della Suzuki raggiungeva Max e lo tallonava da vicino per alcuni giri dopo di che i due iniziavano a superarsi con staccate al limite tanto che Biaggi nel dopo gara dirà di aver sentito la gomma posteriore della moto di Camier strisciare contro la sua tuta.


Guarda gli highlights di gara 2



Ma anche questo duello era destinato a risolversi a favore del Corsaro in quanto nel corso dell’ultimo giro Camier rallentava a causa di un problema tecnico (forse elettronico) e faceva rientro al suo box scuotendo la testa. Sul podio salivano quindi Laverty, Rea e Biaggi. I due piloti Ducati Guintoli e Checa erano rispettivamente quarto e quinto mentre il sesto premiava un coriaceo Badovini. Settimo Baz che precedeva Fabrizio e McCormick. Lanzi, compagno di squadra del canadese, concludeva al decimo posto. Zanetti raccoglie un po di punti menre non sono arrivati al traguardo Giugliano per probleimi tecnici alla sua 1198, Aoyama, Baiocco e Haslam che ha rotto il motore della sua BMW.


Classifica


Portimao - FIM Superbike World Championship - Race 2
1. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38'35.105
2. Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 38'35.267
3. Max Biaggi (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38'38.871
4. Sylvain Guintoli (PATA Racing Team) Ducati 1098R 38'45.545
5. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 38'55.258
6. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 38'58.257
7. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 39'02.419
8. Michel Fabrizio (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 39'10.787
9. Brett McCormick (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 39'10.871
10. Lorenzo Lanzi (Liberty Racing Team Effenbert) Ducati 1098R 39'13.416
11. John Hopkins (FIXI Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 39'22.919
12. Lorenzo Zanetti (PATA Racing Team) Ducati 1098R 39'32.464
13. David Salom (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 39'46.140
14. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 40'03.302
15. Norino Brignola (Grillini Progea Superbike Team) BMW S1000 RR 40'17.694
NC. Davide Giugliano (Althea Racing) Ducati 1098R 39'02.683
RT. Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 37'14.238
RT. Hiroshi Aoyama (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 16'41.797
RT. Matteo Baiocco (Red Devils Roma) Ducati 1098R 14'42.953
RT. Chaz Davies (ParkinGO MTC Racing) Aprilia RSV4 Factory 7'02.671
RT. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 5'40.999
RT. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 4'42.578  

  • mswans, Guidizzolo (MN)

    Moto ita o jap?

    Un pensierinpo alla MV F3 lo si potrebbe fare ma come al solito noi italiano arriviamo dopo un sacco di tempo. E poi è l' unica ital dellla categoria.
  • linusdromico01, scorze (VE)

    Max Biaggi Pro e Contro

    e' fuori discussione che Biaggi sia un grande pilota...e' sempre stato velocissimo anzi uno tra i piu' veloci anche quando era in 500 ..
    quest'anno non ha fatto una polemica...chiatto chiatto...non sembra nemmeno Biaggi.....forse anche merito di Aligi ...persona sapiente e che sa' prendere i piloti...sara' che a 41 anni Biaggi sara' anche maturato un po' sotto l'aspetto caratteriale...
    ieri ha fatto due ottime gare in pista e fuori....ha guidato benissimo ed e' bello vedere Biaggi in forma...ce' poco da fare!...
    se avesse avuto piu' "giudizio" in passato avrebbe vinto di piu'...ma il passato e' passato...adesso sta vivendo una seconda giovinezza e il prossimo anno sara' ancora in pista con L'Aprilia.
    Spero vinca il mondiale ....anche se per me lo meriterebbe Sikes..spero per l'Aprilia un mondiale per arrivare al 50 esimo titolo per la casa della mia Citta'.....sarebbe positivo per tutti idipendenti Aprilia e per l'Italia.
Inserisci il tuo commento