gp di germania

SBK. Biaggi conquista la Superpole al Nürburgring

- Grande prestazione di Biaggi che piazza la zampata decisiva al momento giusto e precede Checa e Toseland. L’inglese però viene squalificato e Guintoli passa al terzo posto. Debacle BMW | C. Baldi, Nürburgring
SBK. Biaggi conquista la Superpole al Nürburgring


I campioni sono quelli che riescono a fare la cosa giusta al momento giusto ed è esattamente quanto ha fatto qui al Nurburgring Max Biaggi che ha come sempre utilizzato le prove per mettere a punto la sua Aprilia in previsione della Superpole ma soprattutto delle due gare di domani che potrebbero rappresentare un passo definitivo del Corsaro verso il titolo mondiale.

Dietro a Biaggi troviamo Carlos Checa che è andato fortissimo in tutto il weekend e pur non essendo un esperto della Superpole è stato in testa sino a pochi minuti dalla fine quando Biaggi ha fatto meglio di lui di soli tre decimi.

Se si escludono le prime due posizioni, questa è stata la Superpole delle sorprese positive ma anche negative. Positiva senza dubbio la prestazione di Toseland che è sembrato a disagio per tutto il weekend sulla pista tedesca salvo poi stupire tutti in Superpole. Successivamente l’inglese della Yamaha è stato retrocesso all’ottavo posto per essere entrato in pista quando ancora il semaforo segnava rosso e quindi il terzo posto è stato attribuito a Guintoli.

Positivo il risultato di Haga che domani partirà dalla seconda fila in setsta posizione. Non gli capitava da tempo. Molto positiva la prestazione di Sykes che porta la Kawasaki nella fase finale della Superpole e domani partirà vicino ad Haga dalla seconda fila.

La delusione più cocente arriva dalla BMW. Il clima nel team non è dei più sereni ed il nervosismo ha tradito Xaus ma soprattutto Corser. Lo spagnolo non è nuovo a cadere nei momenti cruciali, ma Corser dopo essere caduto nelle prove libere che precedono la Superpole è riuscito a cadere sia nella prima che nella seconda fase. Domani Troy partirà dalla quarta fila. Un brutto colpo per le ambizioni della BMW che sulla pista di casa puntava alla sua prima vittoria.

Ottimo Guintoli autore di una prestazione maiuscola che gli ha consentito di precedere Rea quarto ed il compagno di squadra Haslam che ha concluso quinto. Sorpresa negativa anche per Crutchlow. Mr.Superpole non è entrato nella terza ed ultima fase, forse deconcentrato dalla voci di mercato. Stessa sorte anche per Fabrizio che non è entrato nell’ultima sessione e che domani dovrà prendere il via dalla terza fila. Anche per lui l’alibi della situazione del mercato, che può avergli tolto concentrazione.

Grossa delusione per Byrne che dopo le ottime prove di ieri e di questa mattina è stato eliminato addirittura nella prima fase, assieme ai piloti Kawsasaki Hayden e Lowry. La seconda sessione invece ha visto l’eliminazione, oltre che di Corser, Xaus, Fabrizio e Crutchlow, anche di Smrz, Lanzi Neukirchner e Scassa. Il pilota italiano non è al massimo della forma dopo le cadute di Brno e di Silverstone, mentre Smrz non mai riuscito a mettersi in luce, anche se, se non altro, non è caduto come invece ultimamente gli capitava.

Le due gare di domani saranno come sempre da non perdere e vedremo chi sarà in grado di tenere il passo del leader del mondiale. Da come sono andate le prove Max sembra decisamente favorito, Però Checa ed Haga hanno mostrato un ottimo passo di gara ed entrambi vogliono dimostrare di essere ancora in grado di lottare per la vittoria. Inoltre i soliti terribili ragazzi inglesi Rea, Haslam, Toseland e Crutchlow cercheranno di rompere e di scardinare la resistenza dei più esperti avversari. Anche Guintoli è in splendida forma e sarà della partita. Peccato per le BMW e soprattutto per Corser che per tutto il weekend aveva dato la netta sensazione di poter lottare almeno per il podio.


Nurburgring Superbike - Superpole

1 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'54.595
2 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'54.621
3 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1'54.909
4 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1'54.934
5 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'55.138
6 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'55.161
7 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'55.276
8 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'55.378
9 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'55.264
10 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1'55.295
11 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'55.375
12 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 1'55.524
13 96 Smrz J. (CZE) Aprilia RSV4 Factory 1'55.577
14 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'55.599
15 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'55.735
16 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 1'55.908
17 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'56.457
18 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1'57.613
19 5 Lowry I. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'57.669
20 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1'56.825
21 33 Lai F. (ITA) Honda CBR1000RR 1'58.812
22 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'59.875

  • piega996, roma (RM)

    MAX 5 GRANDE

    Quest'anno con una Motogp sotto al sedere e praticamente senza più avversari,
    Alla fine Un mundialito , alla costanza.
  • ErDuca21, Pedace (CS)

    Ducati scomparsa dalle riprese su la7

    Dopo 12 anni di passione per il mondiale superbike ho il vomito per il comportamento infame e ignobile della regia, o di chi dispone di essa, per le riprese mandate su la7 in occasione del GP di Germania: nel giorno di sabato 04 settembre, sia nella diretta della mattina che in quella del pomeriggio, non una ripresa in pista di una delle Ducati presenti nello schieramento, un’offesa imperdonabile per migliaia di incolpevoli tifosi della rossa che per anni hanno seguito, alimentato e accresciuto la fama del campionato superbike e che hanno ritenuto, loro stessi, infelice e perdente la scelta della “nuova” dirigenza Ducati. In attesa di vedere cosa succederà nelle riprese delle gare di domani
Inserisci il tuo commento