Superbike

Le prove invernali in Sud Africa dicono che i più in forma sono Michel Fabrizio e la Ducati Xerox

- Le prove invernali in Sud Africa dicono che i più in forma sono Michel Fabrizio e la Ducati Xerox ufficiale. Neukirchner e Haga seguono il pilota romano

 

A Kyalami Fabrizio e la Ducati Xerox sbragliano la concorrenza
Kyalami (Sud Africa): giovedì 11 dicembre 2008: il Ducati Xerox Team ha terminato il secondo di tre giorni di test Pirelli sul circuito Kyalami Grand Prix in Sud Africa, una pista che torna ad apparire sul calendario Mondiale Superbike nel 2009 dopo una assenza di sei anni.

Michel Fabrizio, al termine della sua prima stagione con la squadra Ducati Xerox, ha concluso il primo giorno di prove come il pilota più veloce in pista, registrando un giro veloce di 1'41.2. Non ha avuto nessun problema con la sua Ducati F09 e oggi ha abbassato di un secondo il suo tempo di ieri. Ha fatto un totale di 70 giri e il suo tempo veloce di 1'40.2 è finora il chrono più veloce in assoluto su questo circuito.

Noriyuki Haga è salito in sella alla Ducati 1098 F09 per la prima volta ieri, sia lui che la sua squadra sono molto soddisfatti dei risultati ottenuti finora. Il pilota giapponese, di trentatre anni, ha lavorato molto con il team per trovare il set-up migliore per il suo stile di guida. Dopo una prima giornata in cui Nori è caduto tre volte, oggi si sono fatti buoni progressi. Il team ha lavorato principalmente sull'anteriore della moto e Nori ha provato alcune gomme anteriori evoluzione. Quarto pilota più veloce ieri, Nori oggi si è migliorato di quasi 1 secondo, con un chrono più veloce di 1'40.7, mezzo secondo da Michel.

Tutte le squadre ufficiali partecipano ai test sudafricani, ad eccezione del team Kawasaki Paul Bird Motorsport. Le condizioni meteorologiche sono buone, con una temperatura aria di circa 32°C e 50°C d'asfalto.

Michel Fabrizio "Sono felice di poter risalire in moto dopo qualche settimana di pausa ed essere subito veloce. Finora il test sta andando molto bene, sono molto contento. E' un circuito che ovviamente non avevo mai visto prima e mi piace come tracciato, mi diverto. Non abbiamo ancora provato le gomme da qualifica e forse potrei essere più veloce con quelle ma vedremo domani, con questo caldo è difficile andare veramente forte. Mi piacerebbe scendere sotto il muro dell'1,39 domani ma siamo qui sopratutto per fare un lavoro di sviluppo per Pirelli."

Davide Tardozzi - Ducati Xerox Team Manager "Siamo molto soddisfatti dei progressi di Nori, dopo un giorno non favorevole come quello di ieri. Ha un approccio costruttivo e sta lavorando molto bene con il team. Oggi sono stati provati molti setting differenti e nell'ultima ora abbiamo trovato una strada che cercheremo di sviluppare domani e nei prossimi test. Il terzo posto di oggi ha un valore grandissimo, cambiare marca ed essere subito competitivi rende le cose più semplici, inoltre la sua mentalità vincente sposa in pieno la nostra attitudine mentale."

TEMPI:
Giorno 1 - Fabrizio (Ducati Xerox) 1'41.2; Spies (Yamaha) 1'41.5; Neukirchner (Suzuki) 1'41.7; Haga (Ducati Xerox) 1'41.7; Kagayama (Suzuki) 1'41.7; Nakano (Aprilia) 1'41.8; Biaggi (Aprilia) 1'42.4; Kiyonari (Honda) 1'42.7; Corser (BMW) 1'42.9; Xaus (BMW) 1'43.2

Giorno 2 - Fabrizio (Ducati Xerox) 1'40.2; Neukirchner (Suzuki) 1'40.6; Haga (Ducati Xerox) 1'40.7; Checa (Honda) 1'40.6; Rea (Honda) 1'40.8; Kagayama (Suzuki) 1'40.9;  Nakano (Aprilia) 1'40.9; Biaggi (Aprilia) 1'41.0; Kiyonari (Honda) 1'41.4; Corser (BMW) 1'41.9; Xaus (BMW) 1'42.4; Spies (Yamaha) 1'42.9

  • 998r01, Nervesa della Battaglia (TV)

    la resistenza

    Che dire!! Penso che Haga abbia la sua occasione, non dimentichiamo che lui ha sempre avuto un certo feeling con la ducati nella sua cariera. In breve uno dei segreti è sicuramente la resistenza fisica e psicologica a quei liveli, considerando che quello che ti stà dietro o davanti non'è di certo l'ultimo della classe.... allora forza Haga!! Fabrizio non'hà di certo questa costanza.. Ciao Ledonardo
  • paolino66, Modena (MO)

    aspettiamo

    su fabrizio dobbiamo vlutare se davvero riuscirà quest'anno a farsi valere oppure il buon vecchio Haga gi toglierà il palco, o meglio il box. Ciao Paolo
Inserisci il tuo commento