Intervista

MotoGP, test a Sepang, Day 1 - Quartararo 1° con la Yamaha 2019, Morbidelli 2° con la 2020

- Il team Petronas piazza un uno-due non certo sorprendente: qui Fabio e Franco erano andati fortissimo anche nelle qualifiche del GP. Il francese, però, ha usato la moto dell’anno scorso, l’italiano l’ultima evoluzione della M1
MotoGP, test a Sepang, Day 1 - Quartararo 1° con la Yamaha 2019, Morbidelli 2° con la 2020

SEPANG L’uno-due del team Petronas non è certo una sorpresa: qui, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli avevano conquistato il primo e il terzo posto anche nelle qualifiche dell’ultimo GP della Malesia. I due sono separati solo di 51 millesimi, ma c’è una grande differenza: Quartararo ha usato solo la M1 2019, quella dell’anno scorso; Morbidelli solo la M1 2020 “SpecA”, quella di questa stagione. SpecA perché la moto non è esattamente una “Factory”: nessuno specifica le differenza. Credo che quella usata da Morbidelli (e domani da Quartararo) non abbia le ultimissime evoluzioni di motore. Ma la mia è solo una supposizione.

QUARTARARO: “TUTTO PROGRAMMATO”
“Era previsto che oggi usassi solo la 2019. Io non ho tanta esperienza con la MotoGP e dopo essere stato fermo tre mesi ho preferito ricominciare da una moto che conosco bene. Non pensavo di essere così veloce, di ritrovare le sensazioni con le quali avevo finito il 2019. Da domani, salirò sulla 2020: ho due giorni interi per provarla. Mi aspetto tanta differenza nel motore, più velocità. Non so bene, però, cosa aspettarmi dal telaio: spero di avere lo stesso “feeling” che ho con quello 2019”.
 

MORBIDELLI: “SUBITO A MIO AGIO”
“E’ stata una prima giornata positiva, sono stato veloce da subito. La M1 2020 non è così differente dalla 2019: mi sono trovato subito a mio agio. Il motore ha più velocità massima, anche se ne servirebbe ancora di più. La posteriore Michelin è più performante, va sfruttata bene”.

  • michele 74, Grosseto (GR)

    Ci hanno frantumato le palle con " quartararo ufficiale, Morbidelli moto ibrida 19/20...." ma che cazzo stanno a dì....?!?!!!!!
  • sbirro09, San Martino Sannita (BN)

    Penso che Yamaha abbia messo tutti e quattro i piloti alla pari, lo si deduce dalle dichiarazioni sia di Quartararo che di Morbidelli, giusto passare Rossi nel team satellite (secondo me cmq ufficiale già dallo scorso anno). Rossi oramai non deve più sviluppare ma pensare all'ultimo titolo, saranno i due giovani a continuare negli anni futuri e quindi a dover scegliere la strada da seguire per lo sviluppo della 2021. Lorenzo di sicuro sarà una marcia in più per lo sviluppo della 2021. Il vecchietto ha spronato Yamaha...
Inserisci il tuo commento