Pit Beirer: “KTM pronta al terzo team, ma abbiamo desistito”

Pit Beirer: “KTM pronta al terzo team, ma abbiamo desistito”
  • di Emanuele Pieroni
Non manca, nelle parole del direttore motorsport di KTM, anche una vena polemica sul fatto che Ducati, dal prossimo anno, sarà in pista con otto moto
  • di Emanuele Pieroni
14 ottobre 2021

Ha parlato della sua squadra, KTM, ma inevitabilmente è finito per lasciarsi andare anche ad una velata polemica. Pit Beire, infatti, in una recente intervista ha spiegato che KTM è pronta a dare vita ad un terzo team in MotoGP oltre a quello ufficiale e alla squadra di Hervè Poncharal, ma ha affermato anche di non essere stato “aiutato” nel progetto. “Nelle ultime stagioni non abbiamo cercato attivamente alcun partner perché ci è stato detto dalla Dorna che sarebbe stato meglio avere due squadre per ogni produttore” – ha spiegato Beirer, che ha anche raccontato di aver tentato un approccio, qualche anno fa, con Lucio Cecchinello, “che però è voluto restare fedele alla Honda per via del grande legame nato dalla collaborazione che portano avanti da tempo insieme”.

Una sorta di trattativa mai iniziata, dunque, a cui ha fatto seguito un atteggiamento da parte di Dorna di scarso apprezzamento verso la possibilità di scendere in pista con più di quattro moto. “Quando abbiamo capito che Dorna preferiva non più di due team per ogni marchio – ha concluso Beirer - Ci siamo tirati indietro. Eppure ora vediamo la Ducati con quattro squadre e noi con due fino al 2024. Ci sembra di non essere stati informati correttamente. Inoltre avere quattro squadre sotto contratto vuol dire avere un grande potere”.

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...