LE DIRETTE DI MOTO.IT

Nico Cereghini e Luca Cadalora raccontano Wayne Rainey

- Il più tosto ma anche il più sfortunato dei piloti statunitensi: tre volte campione del mondo, purtroppo è dal ’93 sulla sedia a rotelle. Cadalora lo conosce meglio di tutti: ha corso con lui nel team Roberts

Come faceva ad andare così forte con quella particolare Yamaha e con quelle gomme? Con tutti i successi, era un compagno di squadra scomodo? Che rapporto aveva Wayne con Kenny Roberts? Come cadde a Misano quel 5 settembre 1993, nel GP d’Italia poi vinto da Luca? E i piloti si accorsero della gravità dell’incidente?

Il californiano, classe 1960, esordì nel motomondiale 250 del 1984, dopo aver vinto nel campionato AMA con Kawasaki. Dall’88 in 500 e subito vincente, ha conquistato tre titoli mondiali consecutivi, come Roberts. Dei 95 GP disputati ne vinse 24, poi 65 podi, 16 pole, 23 giri veloci.

Vi aspettiamo con le vostre domande.

DopoGP e gli altri: tutti i live di Moto.it sul Motomondiale
  • username__602038, La Spezia (SP)

    Mi pare di ricordare che, in anni recenti, la moglie di Rainey risollevò una vecchia polemica in cui riteneva il Dott. Costa corresponsabile delle conseguenze dell'incidente. Secondo lei ,dopo la caduta di Donington, WR non avrebbe dovuto correre quel giorno ma lui insistette per partire e il Doc gli diede il benestare.
  • fabiobrutale.66, Casalbuttano ed Uniti (CR)

    Se non ricordo male i commenti dell'epoca di Motosprint,che per me allora era come la Bibbia,parlavano di una banale scivolata ma dell'impatto con la pedalina fissa della moto che gli aveva procurato la frattura...soffro ancora adesso al ricordo di quella maledetta domenica
Inserisci il tuo commento