gp di aragon

Navarro vince in Moto3, Binder è campione. A Lowes la Moto2

- Navarro vince il GP di Aragon Moto3 alle sue spalle Binder che con il secondo posto si aggiudica il Mondiale. Lowes vince in Moto2
Navarro vince in Moto3, Binder è campione. A Lowes la Moto2

MOTO3

Il GP d’Aragona è di Jorge Navarro (Estrella Galicia 0,0) che in volata ha la meglio su Brad Binder. Il pilota Red Bull KTM Ajo però vince il titolo iridato della Moto3™ e fa la storia del motociclismo sudafricano. Enea Bastianini del team Gresini è terzo davanti al compagno di box Di Giannantonio.


La mattinata al MotorLand si apre con clima atmosferico buono, un cielo limpido e temperature in costante crescita. Ci si aspettava un probabile annuvolamento e anche qualche goccia di pioggia, così non è stato e la gara della classe leggera può iniziare sotto il sole. Nel warm up il migliore è Di Giannantonio, portacolori del team Gresini. Il suo collega di scuderia Bastianini è sembrato arretrato nelle prove mattutine ma scatterà dalla pole position, per la seconda volta dopo la scorsa stagione, al MotorLand. Al suo fianco Navarro e a chiudere Gabriel Rodrigo del team RBA Racing dopo che Livio Loi (RW Racing), autore del terzo tempo in qualifica, ha subito una penalità per guida non responsabile. Gli altri italiani sono arretrati, il migliore sulla griglia di partenza è Lorenzo Dalla Porta (Sky Team VR46) in dodicesima posizione. Il leader della classifica, Brad Binder, che in questa gara potrebbe diventare campione del mondo è in terza fila, al settimo posto.


Dunlop a mescola media per quasi tutti i protagonisti della quarto di litro e inizia la corsa. Si spegne il semaforo e parte bene Bastianini che si pone al comando della gara. Il riminese è inseguito da i piloti Estrella e poi Binder alle spalle del quale si mette Rodrigo. Il sudafricano è deciso ad essere il protagonista assoluto della gara e ha la meglio su Canet conquistando il terzo posto. I due piloti davanti hanno qualche metro di vantaggio e Navarro dopo un giro si mette al comando della corsa.

Gara finita per Nicolò Bulega (Sky Team VR46) che è vittima di un incidente con Jakub Kornfeil portacolori Drive M7 e Maria Herrera, MH6 Team; mentre Fabio Spiranelli (CIP-Unicom) in precedenza è stato coinvolto in una caduta con Stefano Valtulini (3570 Team Italia) alla curva 1; nulla di grave per Bulega e Kornfeil che saranno visitati al Centro Medico del circuito. Davanti Bastianini e Navarro sono protagonisti di un duello dietro al quale Binder resta in attesa di un eventuale errore dei due. Il sudafricano non vuole rischiare e al terzo posto sarebbe comunque campione del mondo proprio davanti al riminese e al pilota di Valencia.


Dopo cinque giri in testa al gruppo si mette Navarro che prende qualche metro di vantaggio mentre al secondo posto è salito Philipp Oettl, Schedl GP. Il tedesco è al oltre 0.3s dal pilota Estrella e comanda gli inseguitori davanti a Binder, Bastianini e Di Giannantonio. Oett ricuce su Navarro e compatta il gruppo lasciando prevedere un arrivo in volata e una gara incerta fino alla bandiera a scacchi. Bella progressione di Andrea Migno, che partito dal centro gruppo ora è settimo mentre Dalla Porta è ventisettesimo.


Le posizioni di testa cambiano in continuazione davanti si alternano Oettl, Bastianini, Di Giannantonio, Navarro e a tratti Binder. Ogni cambio di direzione o staccata è il punto giusto per avare la meglio sui rivali e dominare anche solo per poco la gara. Sarà il motivo dominate della corsa fino alle battute conclusive con il leader iridato impegnato nel tentativo di uscire dalla bagarre per il primo posto mettendosi in testa e in un paio di occasioni provando ad allungare ma senza riuscirci mentre nel gruppo di testa entrano Joan Mir del team Leopard Racing e Migno autore di una gara di grande sostanza. La vittoria finale è aperta anche a loro due.


Arretrato è Francesco Bagnaia, il pilota Gaviota Mahindra quinto in campionato non sembra a suo agio sulla pista aragonese e a meno dieci giri dal temine è in quindicesima posizione. La sua gara finirà al 16esimo posto.


Ultimi giri, Binder lotta carena contro carena per il titolo. È spesso impegnato in duelli dal grande ardore dove è il pilota che rischia di più visto che una caduta significherebbe posticipare la vittoria iridata al prossimo GP. A meno cinque passaggi dalla bandiera a scacchi è nuovamente in testa ma ancora una volta non riesce a staccare gli inseguitori, primo dei quali è un agguerrito Bastianini con in scia il compagno di box Di Giannantonio, poi Navarro. I quattro hanno preso un leggero margine da Mir che comanda il gruppo di inseguitori; non si risparmiano e soprattutto i due piloti del team Gresini duellano tra di loro senza provare il gioco di squadra. Binder resta vicino all’inseguimento del titolo più che risultato di gara.


Ultimo giro da grandi emozioni e la bagarre continua, Bastianini è al comando ma nelle ultime curve cede a Navarro e poi al numero 41, lo spagnolo vince la gara e Binder riesce ad essere secondo sul traguardo facendo suo il titolo con quattro gare di anticipo. Di Giannantonio è quarto.

 

CLASSIFICHE

MOTO3

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 9 Jorge NAVARRO SPA Estrella Galicia 0,0 Honda 152.5 39'56.973
2 20 41 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Ajo KTM 152.5 +0.030
3 16 33 Enea BASTIANINI ITA Gresini Racing Moto3 Honda 152.5 +0.107
4 13 4 Fabio DI GIANNANTONIO ITA Gresini Racing Moto3 Honda 152.5 +0.162
5 11 36 Joan MIR SPA Leopard Racing KTM 152.4 +1.724
6 10 88 Jorge MARTIN SPA Gaviota Mahindra ASPAR Mahindra 152.4 +1.903
7 9 44 Aron CANET SPA Estrella Galicia 0,0 Honda 152.4 +1.979
8 8 19 Gabriel RODRIGO ARG RBA Racing Team KTM 152.3 +3.008
9 7 58 Juanfran GUEVARA SPA RBA Racing Team KTM 152.3 +3.101
10 6 65 Philipp OETTL GER Schedl GP Racing KTM 152.3 +3.559
11 5 16 Andrea MIGNO ITA SKY Racing Team VR46 KTM 152.3 +3.594
12 4 20 Fabio QUARTARARO FRA Leopard Racing KTM 152.0 +6.883
13 3 17 John MCPHEE GBR Peugeot MC Saxoprint Peugeot 151.9 +9.742
14 2 23 Niccolò ANTONELLI ITA Ongetta-Rivacold Honda 151.9 +9.758
15 1 64 Bo BENDSNEYDER NED Red Bull KTM Ajo KTM 151.9 +9.776
16   21 Francesco BAGNAIA ITA Gaviota Mahindra ASPAR Mahindra 151.9 +9.931
17   55 Andrea LOCATELLI ITA Leopard Racing KTM 151.6 +13.358
18   11 Livio LOI BEL RW Racing GP BV Honda 151.6 +13.645
19   95 Jules DANILO FRA Ongetta-Rivacold Honda 151.3 +18.776
20   76 Hiroki ONO JPN Honda Team Asia Honda 151.1 +22.193
21   24 Tatsuki SUZUKI JPN CIP-Unicom Starker Mahindra 151.0 +22.800
22   89 Khairul Idham PAWI MAL Honda Team Asia Honda 150.6 +30.459
23   7 Adam NORRODIN MAL Drive M7 SIC Racing Team Honda 150.6 +30.749
24   12 Albert ARENAS SPA Peugeot MC Saxoprint Peugeot 150.2 +36.510
25   48 Lorenzo DALLA PORTA ITA SKY Racing Team VR46 KTM 149.8 +43.028
26   40 Darryn BINDER RSA Platinum Bay Real Estate Mahindra 149.8 +43.441
27   42 Marcos RAMIREZ SPA Platinum Bay Real Estate Mahindra 149.8 +43.478
28   6 Maria HERRERA SPA MH6 Team KTM 148.1 +1'10.624
29   77 Lorenzo PETRARCA ITA 3570 Team Italia Mahindra 147.9 +1'14.198
30   18 Gabriel MARTINEZ-ABREGO MEX Motomex Team Worldwide Race Mahindra 146.0 +1'45.935
Non classificato
    43 Stefano VALTULINI ITA 3570 Team Italia Mahindra 144.3 11 Giri
Primo giro non terminato
    8 Nicolo BULEGA ITA SKY Racing Team VR46 KTM   0 Giro
    84 Jakub KORNFEIL CZE Drive M7 SIC Racing Team Honda   0 Giro
    3 Fabio SPIRANELLI ITA CIP-Unicom Starker Mahindra   0 Giro

 

MOTO2

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 22 Sam LOWES GBR Federal Oil Gresini Moto2 Kalex 159.8 40'00.885
2 20 73 Alex MARQUEZ SPA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Kalex 159.6 +3.289
3 16 21 Franco MORBIDELLI ITA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Kalex 159.6 +3.321
4 13 12 Thomas LUTHI SWI Garage Plus Interwetten Kalex 159.5 +5.181
5 11 30 Takaaki NAKAGAMI JPN IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 159.1 +10.722
6 10 40 Alex RINS SPA Paginas Amarillas HP 40 Kalex 159.0 +12.164
7 9 7 Lorenzo BALDASSARRI ITA Forward Team Kalex 159.0 +12.385
8 8 5 Johann ZARCO FRA Ajo Motorsport Kalex 159.0 +12.612
9 7 24 Simone CORSI ITA Speed Up Racing Speed Up 158.9 +14.004
10 6 94 Jonas FOLGER GER Dynavolt Intact GP Kalex 158.6 +18.164
11 5 19 Xavier SIMEON BEL QMMF Racing Team Speed Up 158.4 +22.413
12 4 54 Mattia PASINI ITA Italtrans Racing Team Kalex 158.4 +22.671
13 3 11 Sandro CORTESE GER Dynavolt Intact GP Kalex 158.3 +22.909
14 2 55 Hafizh SYAHRIN MAL Petronas Raceline Malaysia Kalex 158.3 +23.437
15 1 23 Marcel SCHROTTER GER AGR Team Kalex 158.2 +25.293
16   49 Axel PONS SPA AGR Team Kalex 158.1 +25.828
17   97 Xavi VIERGE SPA Tech 3 Racing Tech 3 158.1 +26.404
18   4 Steven ODENDAAL RSA AGR Team Kalex 158.1 +26.525
19   87 Remy GARDNER AUS Tasca Racing Scuderia Moto2 Kalex 157.9 +30.341
20   2 Jesko RAFFIN SWI Sports-Millions-EMWE-SAG Kalex 157.8 +30.438
21   60 Julian SIMON SPA QMMF Racing Team Speed Up 157.8 +30.505
22   77 Dominique AEGERTER SWI CarXpert Interwetten Kalex 157.1 +41.767
23   45 Tetsuta NAGASHIMA JPN Ajo Motorsport Academy Kalex 157.1 +42.019
24   57 Edgar PONS SPA Paginas Amarillas HP 40 Kalex 157.1 +42.058
25   10 Luca MARINI ITA Forward Team Kalex 156.9 +45.444
26   14 Ratthapark WILAIROT THA IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 156.9 +45.629
27   70 Robin MULHAUSER SWI CarXpert Interwetten Kalex 156.2 +55.886
28   32 Isaac VIÑALES SPA Tech 3 Racing Tech 3 156.2 +55.889
29   52 Danny KENT GBR Leopard Racing Kalex 149.4 1 Giro
Non classificato
    89 Alan TECHER FRA NTS T Pro Project NTS 156.0 14 Giri

 

Fonte: MotoGP.com

 
  • Flash-Gordon, Cermenate (CO)

    Grande Brad Binder, il mondiale se lo è meritato, credo che questo ragazzo, farà bene anche in moto2.

    Bravo anche Navarro questa vittoria a “casa sua”, lo ripaga in parte di tutte le sfortune avute durante l'anno.

    Peccato per Bastianini, meritava di più.

    Comunque, vedere i nostri ragazzi costantemente nelle prime posizioni, in moto3 e moto2, fa ben sperare......la rimonta di Morbidelli è stata grandiosa!!!
  • Paolo.Marchi, Viareggio (LU)

    Buona sera, sono d accordo con Mr70!! senza Fenati è stata più facile. E x ora lo SkyVr46 è caduto in crisi di risultati. Sarà che i compagni di scuderia usufruivano dei dati e delle regolazioni di Romano?
Inserisci il tuo commento