Motomondiale

MotoGP, Valentino Rossi: "A Portimao tenere le ruote a terra non sarà facile"

- Il nove volte iridato parla del tracciato dopo la prima giornata di test. "In televisione sembrava più difficile"
MotoGP, Valentino Rossi: A Portimao tenere le ruote a terra non sarà facile

Prima giornata di test a Portimao (qui il resoconto del nostro Zam) con i collaudatori delle Case e i piloti Aprilia - che godono ancora delle concessioni - in sella alle MotoGP ufficiali e i titolari in sella alle supersportive stradali della propria casa. Non ha naturalmente fatto eccezione Valentino Rossi, che fin da tempi non sospetti aveva mostrato interesse per il tracciato dell'Algarve, e che di recente ha ribadito la sua soddisfazione nel poter finalmente correre su un circuito che ha definito "una montagna russa".

La giornata è servita ai titolari principalmente per familiarizzare con un tracciato molto complesso, che - come ha sottolineato Pedrosa - è paricolarmente insidioso per la presenza di tanti scollinamenti, staccate e inserimenti alla cieca.

"Guidare qui è molto interessante, perché la pista è bella e molto impegnativa tecnicamente" ha commentato Rossi. "È una pista strana, ci sono tantissimi cambi di pendenza. Ma è bella, e l'asfalto è buono, ha un bel grip - ci si diverte molto. In televisione sembrava più difficile, forse un po' più insidiosa, nella realtà è molto bella. Ci sono tre o quattro punti un po' spaventosi, perché si salta molto - sarà difficile tenere una MotoGP a contatto con il terreno in quei frangenti. Ma in generale è una pista davvero bella da guidare, quindi mi piace. La giornata è stata molto bella, con condizioni meteo perfette, il che è davvero importante quando si tratta di familiarizzare con una pista sconosciuta."

I piloti ufficiali si sono quindi spostati a Le Mans, dove oggi, con la conferenza stampa del pomeriggio, prende ufficialmente il via il GP di Francia (qui orari e informazioni per seguirlo in TV) mentre i collaudatori restano a Portimao per una seconda giornata di lavoro in vista del GP, soprattutto nell'ottica di selezionare le gomme anche se, vista la differenza temporale fra il test e la gara - che si correrà il 22 di novembre, come ultima prova del campionato - è probabile che le condizioni meteo saranno molto diverse, e che quindi i dati raccolti abbiano importanza relativa.

  • Paolo93hrc, Ravenna (RA)

    Semplice, si possono montare gli alettoni, altrimenti si chiude il gas, certo che Sykes se lo ricorda bene il salto, pero' dice che la pista è bella vediamo come gireranno altrimenti metteranno i cartelli stradali di pericolo con la doppia gobba.
  • Kimera_666, Monza (MB)

    bellissimo circuito! gaaaaaaaaaaaaaaaaasssssssssssss
Inserisci il tuo commento