MotoGP

MotoGP. Suzuki e Dorna firmano l’accordo: classe regina fino al 2026

- Il marchio giapponese resterà in MotoGP anche nel quadriennio 2022/2026, ovviamente con obiettivi ambiziosi. E il progetto di raddoppiare gli sforzi con un team satellite
MotoGP. Suzuki e Dorna firmano l’accordo: classe regina fino al 2026

“Siamo fieri di continuare nel Campionato del Mondo MotoGP” – Così il leader project del Team Ecstar Suzuki, Shinichi Sahara, ha annunciato la firma per il rinnovo dell’accordo con Dorna che prevede la permanenza in MotoGP anche per il prossimo quadriennio. Il marchio giapponese resterà in classe regina almeno fino al 2026, proseguendo una tradizione corsaiola che, ormai, fa parte del DNA di Hamamatsu.

“Una fabbrica con cui corriamo da anni ed il cui ritorno si è mostrato da subito un successo – ha commentato Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna e patron della MotoGP -  Ci auguriamo di continuare a raggiungere traguardi importanti insieme a questo iconico brand”.

Traguardi che per Suzuki, come ha ammesso lo stesso Sahara, si traducono con la volontà di conquistare ancora titoli mondiali, dopo il successo di Joan Mir del 2020. E che potrebbero vedere, nel corso di questo quadriennio, anche gli sforzi raddoppiati da parte di Suzuki, con un team satellite che, al momento, è solo una idea. “Abbiamo cominciato questa nuova avventura nel 2015 ed in soli sei anni abbiamo conquistato il mondiale piloti ed il titolo a squadre. Ma abbiamo ancora fame di successi, da qui l’estensione del nostro accordo con Dorna” – ha concluso Shinichi Sahara.

  • Arturo-22, Pontinvrea (SV)

    Felice per Suzuki, la Motogp ha bisogno di un marchio come loro
Inserisci il tuo commento