GP di San Marino

Moto GP. L'intervista a Valentino dopo le qualifiche del GP di San Marino

- Il campione di Tavullia, proprio nel GP di casa spera di dare una svolta alla stagione. L'obiettivo è un podio | G. Zamagni, Misano
Moto GP. L'intervista a Valentino dopo le qualifiche del GP di San Marino


MISANO ADRIATICO – L’obiettivo era partire in prima fila, ma per 73 millesimi Valentino Rossi sarà costretto a scattare dalla quarta posizione. In ogni caso, Valentino sembra abbastanza fiducioso.
«Speravo nella prima fila, avevo il potenziale per conquistarla, ma mi è sfuggita per un niente, anche perché in pista c’era molto traffico ed è difficile concentrarsi e fare un giro libero. Sinceramente, per l’esito della gara, terzo o quarto cambia poco, ma la prima fila sarebbe stata una bella soddisfazione. Sarà fondamentale la scelta della gomma, perché tanto la morbida quanto la dura hanno vantaggi e svantaggi: sarà una decisione dell’ultimo momento, anche in base alla temperatura.

Finalmente ho un buon ritmo e questo è sicuramente positivo. Nelle prime due gare dopo il rientro, era stata una mia scelta andare piano nei primi giri, ma a Brno e a Indy abbiamo faticato perché avevamo dei problemi, che speriamo di aver risolto. Il mio obiettivo è salire sul podio, ma non credo di poter vincere, perché in questo momento Pedrosa e Lorenzo sono più in forma di me».

Vale spiega il significato della sveglia sul casco.
«Dopo qualche difficoltà, abbiamo bisogno di una sveglia e di fare delle belle gare».
Poi, qualcuno fa notare a Rossi che i suoi avversari adesso non solo vanno forte in pista, ma lo punzecchiano anche a parole.
«Li preferisco così, sinceri, piuttosto di quando fanno finta di essere miei tifosi e affermano di avere il mio poster in camera!».
Non fa una piega.

Ascolta l'audio integrale dell'intervista a Valentino Rossi nel box in alto a sinistra.

 

  • Marco8401, Felino (PR)

    caro vale....

    so che in tanti mi odieranno e mi lanceranno anatemi e controanatemi ma per me sei un buffone............
Inserisci il tuo commento