giovani talenti

La FMI presenta il Progetto Team Italia Velocità

- Il Presidente FMI, Paolo Sesti ha presentato a Misano il Progetto Team Italia Velocità, che lancerà i nuovi talenti azzurri nella MotoGP del futuro. Cresce infatti il nostro vivaio nei trofei nazionali
La FMI presenta il Progetto Team Italia Velocità


Il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana, Paolo Sesti, affiancato dal Presidente della Dorna, Carmelo Ezpeleta, ha presentato a Misano, in occasione del Gran Premio di San Marino, il Progetto Team Italia Velocità, che si svilupperà anche nell’ambito della MotoGP a partire dal 2011.

Si replica dunque un Progetto che ha già permesso di lanciare grandi campioni azzurri. Una dimostrazione evidente della volontà di far crescere giovani talenti italiani a livello internazionale, attraverso un supporto concreto. Team Italia Velocità significherà anche correre nel Mondiale senza l’assillo di  risultati immediati, facendo maturare i ragazzi in un ambiente professionale, interamente dedicato all’attività sportiva, nell’intento di renderli protagonisti.

Il motociclismo italiano può già contare su giovani bravi e vincenti, sui quali la FMI sta lavorando concretamente, nella convinzione che i talenti vadano “costruiti” iniziando dall’attività preparatoria delle categorie minori. Una scelta confortata dai risultati, come dimostrano i successi nei Campionati Europei Minimoto e MiniGP e le prestazioni dei nostri più giovani in CIV, Coppa Italia e nei tanti Trofei abbinati.

I piloti italiani impegnati nel GP di Misano

Nel Tricolore vanno ricordati gli esordienti della Supersport, in testa alla classifica, Ferruccio Lamborghini e Roberto Tamburini. Il bolognese è atteso all’esordio nella Moto 2 iridata a Misano; il romagnolo ha già fatto vedere cose eccellenti nelle apparizioni nel Mondiale Supersport.

A Misano il CIV è rappresentato anche da cinque piloti nella 125: Alessandro Tonucci, Giovanni Bonati, Armando Pontone (Junior GP Racing Dream – FMI), Tommaso Gabrielli e Francesco Mauriello. In Coppa Italia, sono almeno otto gli under 20 protagonisti. Su tutti, i leader in classifica: Christian Gamarino, Luca Oppedisano e Manuel Tatasciore. Nei Trofei, i piloti “in erba” sono in prima linea assoluta dall’inizio di stagione, con i successi del 18enne Davide Stirpe (Honda RS Trophy 125), del 16enne Benito Tarantino (Kawasaki Junior Trophy 250), dell’altro 18enne Luca Fabrizio (Trofeo Italia PreGp 125), del 17enne Andrea Zanella (Trofeo Moriwaki 250 4T).
Grande vivacità anche nelle “ruote basse”, dove la FMI segue direttamente un gruppo di 180 piloti dagli 8 ai 13 anni, accompagnati nella loro crescita sportiva.

Nel 2011, inoltre, grazie anche all’introduzione della Moto 2, il Campionato Italiano sarà inoltre sempre più rampa di lancio internazionale per i nostri giovani.

Il Team Italia Velocità, un progetto sviluppato in collaborazione con la Dorna, prevede un’attività sviluppata nell’arco di tre anni. Coinvolgerà inizialmente due piloti nell’Italiano Velocità e due nella classe 125 della MotoGP. I piloti coinvolti, insieme agli altri particolari operativi, verranno resi noti entro la fine dell’anno, con successive comunicazioni ufficiali.

 
  • guzdreamer, Sesto San Giovanni (MI)

    fate con comodo....

    giusto con quei quindici-venti anni di ritardo, il prossimo campione in moto gp lo prevediamo nel 2030
Inserisci il tuo commento