MotoGP

MotoGP. Cal Crutchlow e quel "click" alla spalla destra... Ancora guai fisici per il pilota Honda?

- Per l’inglese una stagione da dimenticare passata tra l’asfalto, l’infermeria e la sala operatoria
MotoGP. Cal Crutchlow e quel click alla spalla destra... Ancora guai fisici per il pilota Honda?

Doveva essere l’anno dei grandi risultati, per convincere qualche team a mettergli a disposizione una sella nella prossima stagione dopo che Honda ha deciso di non rinnovare il suo contratto, ma per Cal Crutchlow il 2020 è cominciato male e sembra destinato a finire peggio. “Domenica in gara al GP di Teruel - ha raccontato il pilota inglese - ho sentito un click alla spalla. Ho continuato, ma credo di essermi infortunato seriamente. É come se avessi sentito uno strappo, una lacerazione. Mi sono preoccupato davvero tanto ma ho stretto i denti e sono riuscito ad arrivare al termine della gara. Farò gli accertamenti necessari, ma il sospetto è che non sia nulla di buono”.

Oggi, la conferma a quel sospetto è praticamente arrivata, anche se non si conoscono con esattezza i riferimenti dell’infortunio e se quanto subito lo terrà fuori dal Gran Premio d’Europa previsto a Valencia tra due settimane. A Jerez, nel primo round di questo mondiale, Crutchlow aveva rimediato una frattura allo scafoide, con tanto di intervento chirurgico. Poi era nuovamente dovuto finire sotto i ferri per le conseguenze della sindrome compartimentale, con la ferita che ha impiegato molto tempo a rimarginarsi e gli ha creato non poco dolore, compromettendone ulteriormente le prestazioni. Al suo rientro in pista, come se non bastasse, ha avuto anche un incidente mentre usciva, a piedi, dall’infermeria, provocandosi una fortissima contusione alla caviglia. E, ora, anche il nuovo problema alla spalla...

  • Mezzo litro, Bologna (BO)

    Sicuro futuro di collaudatore di materassi e letti da ospedale...
  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    dispiace sempre tantissimo quando un pilota deve rinunciare per problemi fisici, lui ne ha subiti a ripetizione a quanto sembra, non è più giovanissimo i suoi tempi di ripresa sembrano siano lunghi spero possa risolverli in fretta in caso contrario non so se convenga insistere.
    In bocca al lupo
    Valentino Masini.
Inserisci il tuo commento