MotoGP. Alex e Marc Marquez si sono fatti una promessa: divideranno di nuovo lo stesso box

- Dopo la stagione da esordiente in MotoGP, Alex Marquez è tornato a parlare di suo fratello: “Non so quando, ma tornerà e sarà l’uomo da battere. Il suo infortunio ha destabilizzato anche me”
MotoGP. Alex e Marc Marquez si sono fatti una promessa: divideranno di nuovo lo stesso box

E’ soddisfatto della sua stagione e ha un solo grande rammarico: non aver potuto dividere il box con suo fratello Marc Marquez. Alex Marquez ha tracciato un bilancio del suo anno in Honda, prima di prepararsi a vestire i colori del team satellite LCR e ad avere come compagno di squadra Takaaki Nakagami. “Sono andato molto vicino al titolo di esordiente dell’anno - ha detto in una intervista rilasciata a una testata spagnola - E’ stata una bella soddisfazione, perché da come eravamo partiti nessuno ci avrebbe scommesso. Sono soddisfatto perché nel corso della stagione siamo riusciti a crescere, trovando miglioramenti sia nel mio stile, sia sulla RC213V”.

E, in effetti non era facile, a cominciare da come era cominciata. “Il Covid19 - ha proseguito Alex Marquez - aveva fatto slittare tutto. Avevo provato la moto, ma poi per mesi e mesi non ho più potuto guidarla e mi sono ritrovato direttamente a Jerez. Lì è successo quello che è successo. E’ chiaro che l’infortunio di Marc lo ha pagato Marc più di chiunque altro, ma ha inevitabilmente destabilizzato anche me. E’ umano: è mio fratello e siamo molto legati”.

Non lo dice, ma non deve essere stato facile nemmeno nel seguito, quando la prima domanda che tutti gli hanno rivolto, per una intera stagione, è stata “come sta Marc e quando torna?”. Una domanda a cui ha dovuto rispondere anche questa volta: “Non so quando tornerà, sta lavorando molto - ha concluso Alex Marquez -. I miglioramenti ci sono, ma non è chiaro quanto tempo ci vorrà. Però è sicuro che tornerà e che tornerà al 100% per stare ancora lì davanti a tutti. Ci siamo anche promessi che prima o poi torneremo a dividere il box ”.

  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Alex Marquez è un buon pilota, il confronto con suo fratello deve essere inteso come se un qualunque altro pilota si volesse confrontare con Marc pre incidete, deve essere ben chiaro questo concetto.
    Come sarà il livello di Marc quando ritornerà nessuno oggi lo può sapere e nemmeno lui, aldilà dei proclami di tanti che pensano di essere depositari delle verità.
    I migliori in bocca al lupo a Marc e anche ad Alex.

    Valentino Masini
  • Bruno_7, Genova (GE)

    Vedremo, magari in SBK.
Inserisci il tuo commento