MotoGP

MotoGP. Aleix Espargarò: “Aprilia dovrebbe imitare KTM”

- In una intervista il portacolori di Aprilia ha ripercorso le fasi salienti del deludente GP di Francia, con un occhio al futuro
MotoGP. Aleix Espargarò: “Aprilia dovrebbe imitare KTM”

Il problema è il grip, qualunque sia la condizione dell’asfalto. Potrebbe riassumersi così l’intervista rilasciata da Aleix Espargarò dopo il GP di Francia a Le Mans.

Per il pilota spagnolo è una stagione difficile, con l’intera responsabilità della squadra e dello sviluppo della moto che è sulle sue spalle vista la squalifica con cui deve fare i conti Andrea Iannone e visto che il suo compagno di squadra, Bradley Smith, è ormai un collaudatore prestato alle corse. La RS-GP 2020 è un’ottima moto, come conferma lo stesso Espargarò, ma le cose non vanno. “O comunque - ha spiegato - non vanno come avevamo sperato dopo i test di questo inverno, che avevano confermato il superamento dei limiti tecnici della moto, mostrando significativi miglioramenti”. Che il motore e i numeri in termini assoluti ci siano è un dato di fatto, ma a mancare sono i risultati.

Per Aleix Espargarò il problema è il grip: “Che sia caldo o freddo, usiamo sempre la stessa composizione di pneumatici, ma non abbiamo mai aderenza - ha aggiunto - Stiamo lavorando su varie cose per risolvere i nostri problemi, che probabilmente sono legati al telaio. Più bassa è la temperatura, più problemi abbiamo. Ma era importante che domenica potessi finire la gara”.

Una situazione, quella di Aprilia, che non è gratificante per nessuno, anche se bisogna riconoscere che Espargarò ci sta mettendo del suo, con errori frequenti, probabilmente dettati dal nervosismo. Nelle sue parole non c’è una critica diretta al lavoro di Aprilia, ma l’amarezza è evidente, soprattutto adesso che Aleix Espargarò vede suo fratello Pol sorridere ogni settimana di più per i risultati che sta ottenendo in sella alla KTM. "So quanto sta lavorando lavorando sodo Pol - ha concluso Aleix - e so quanto abbia faticato all'inizio della stagione. Certo, mi piacerebbe poter lottare per un posto sul podio con lui e dopo i nostri test invernali ho anche avuto la sensazione che fosse possibile. In Aprilia dovremmo prendere KTM come modello”.

  • DK74ever, Ronchi dei Legionari (GO)

    Si ,Aprilia dovrebbe fare come ktm, liberarsi degli Espargarò.
  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    A volte gli esempi che si dovrebbero seguire sono palesi ma non sempre le condizioni lo permettono.
    Aprilia non so quante risorse si possa permettere di usare per le corse.
    Con uno sponsor che non ponesse limiti di spesa forse potrebbe fare di più ma al momento non è questa la situazione mi pare.
    Il fatto di essere una piccola realtà industriale pone dei limiti in tutti i sensi, sia come realizzazione delle moto e anche nel potersi accaparrare piloti di primo livello.
    La legge delle competizioni è sempre stata che il pilota più forte vada con la casa più forte e giù a scendere.
    Lui è sicuramente un bravo pilota ma non certamente paragonabile a M. Marquez per esempio.
    Se fosse facile seguire gli esempi pure lui potrebbe imitare il suo connazionale ma non funziona così.

    Valentino Masini
Inserisci il tuo commento