MotoGP 2023. GP dell'Indonesia. Fantastica Aprilia, Marco Bezzecchi commovente, Pecco Bagnaia in Q1

MotoGP 2023. GP dell'Indonesia. Fantastica Aprilia, Marco Bezzecchi commovente, Pecco Bagnaia in Q1
Giovanni Zamagni
Doppietta Aprilia con Aleix Espargaro davanti a Maverick Viñales. Terzo, un commovente Marco Bezzecchi, operato solo cinque giorni fa. Jorge Martin è quinto, mentre Francesco Bagnaia sbaglia nel finale ed è sedicesimo: deve passare dalla Q1. Altri italiani: Fabio Di Giannantonio ottavo, Luca Marini 12esimo, Franco Morbidelli 15esimo, Enea Bastianini 20esimo
13 ottobre 2023

Il nuovo asfalto fa abbassare i tempi: si va piuttosto forte, al di là dello sparco. Lo fanno, in particolare, i piloti Aprilia, con Aleix Espargaro primo in 1’30”474 e Maverick Viñales secondo in 1’30”628, entrambi velocissimi per tutto il turno e molto efficaci sulla distanza. Aleix, in particolare sembra guidare benissimo, al di là di una scivolata quando mancavano 7/8 minuti alla fine: nemmeno questo l’ha rallentato. L’Aprilia sembra adattarsi molto bene alle caratteristiche di questo tracciato ed è significativo come entrambi i piloti ufficiali riescano a tenere un gran ritmo, con relativa facilità.

Nei dieci anche Miguel Oliveira, settimo. “Ho scelto questi piloti, li ho voluti per due anni e li voglio tenere” ha detto ieri l’amministratore delegato di Aprilia Racing, Massimo Rivola, zittendo così ogni voce di mercato su un improbabile passaggio al team HRC. Queste sono le condizioni di asfalto che di solito avvantaggiano l’Aprilia: nel box sono piuttosto ottimisti.

Naviga su Moto.it senza pubblicità
1 euro al mese

Marco Bezzecchi da applausi

La prestazione del giorno è però quella di Marco Bezzecchi, terzo dopo essere stato operato lunedì scorso a una clavicola, fratturata durante un allenamento al Ranch.

Arrivato a Mandalika solo venerdì in mattinata, Bezzecchi ha ricevuto l’ok dei medici per provare nelle FP1. È subito andato forte, ma nel finale è caduto alla curva 11, piuttosto violentemente. Per fortuna, però, senza conseguenze ed è potuto tornare ai box relativamente tranquillo.

Ha dovuto superare un altro controllo medico, nel quale è stato dichiarato “fit”, idoneo per correre per tutto il GP. Evidentemente, l’operazione fatta dal professor Porcellini è stata eseguita piuttosto bene: Marco va fortissimo e il suo 1’30”644 è la migliore certificazione. Grande Bez, per il momento un’impresa d’altri tempi. “Sulla distanza sarà più dura” segnalano dal box: sarà sicuramente così, ma intanto godiamoci questa prestazione.

Martin/Bagnaia: primo punto a favore dello spagnolo

La sfida per il titolo sta vivendo sulle difficoltà sia di Jorge Martin sia - e soprattutto - di Francesco Bagnaia nel fermare la Ducati. Ma mentre Martin per tutto il turno ci ha comunque messo una pezza, Pecco ha faticato molto e anche nel momento dell’attacco al tempo non era il solito pilota esplosivo.

Aveva però la possibilità di stare nei dieci, ma un dritto alla curva 11 ha messo fine alle sue speranza: deve passare dalla Q1. Per il momento Bagnaia sembra un po’ in difficoltà, ma ha tempo per rimediare.

Due moto giapponesi nei dieci

Buon quanto tempo di Brad Binder con una Ktm che, va detto, ha faticato parecchio: ottimo il giro secco del sudafricano.

Due le moto giapponesi nei dieci: la Honda di Marc Márquez (sesto) e la Yamaha di Fabio Quartararo (decimo). Quartararo, nel podcast di qualche settimana fa di Moto.it, aveva detto di avere un sogno per questa stagione, quello di provare a vincere qui. Al momento, non sembra realizzabile, comunque è già molto positivo che sia nei dieci.

 

I 10 in Q2

Ecco i dieci piloti già in Q2: A.Espargaro, Vinales, Bezzecchi, Binder, Martin, Marquez, Oliveira, Di Giannatonio, Miller e Quartararo.

Classifica pre qualifiche
Classifica pre qualifiche
Caricamento commenti...