MotoGP 2022. GP di Francia a Le Mans, Pol Espargaro primo nelle Fp1

MotoGP 2022. GP di Francia a Le Mans, Pol Espargaro primo nelle Fp1
Giovanni Zamagni
Pol Espargaro, Alex Rins, Pecco Bagnaia, Fabio Quartararo e Aleix Espargaro: cinque Case differenti ai primi cinque posti in 0”162. Altri italiani: Luca Marini decimo, Enea Bastianini 12esimo, Andrea Dovizioso 16esimo, Fabio Di Giannantonio 17esimo, Franco Morbidelli 20esimo
13 maggio 2022

Le Mans - Sole, cielo azzurro, 20 °C: sembra di essere al Mugello, non a Le Mans. Normale che si vada subito forte: spesso in Francia, nelle libere del mattino, si sta ai box con il piumino, oggi con una felpa leggera. Pista corta, non troppo selettiva: normale che ci siano sei piloti in meno di due decimi (0”171), i primi dieci in meno di quattro decimi (0”357), i primi diciannove in meno di un secondo (0”991).

Tante cadute: tre piloti KTM - a proposito: la prima KTM, quella di Brad Binder, è solo 18esima -, con Miguel Oliveira che è finito a terra due volte; Franco Morbidelli, scivolato nel finale; un dritto di Bagnaia per evitare Oliveira, un salvataggio vecchia maniera di Marc Marquez, questa volta in una piega a destra.

Quasi tutti i piloti hanno girato con la soffice all’anteriore e la media al posteriore, con Fabio Quartararo, quarto, che ha impressionato sul passo: in questo turno è stato lui il più regolare.

Bagnaia, come sempre nelle FP1, ha iniziato con relativa calma, per poi crescere e chiudere con un ottimo terzo posto.

Molto bene i due piloti Suzuki: Alex Rins è secondo, Joan Mir è sesto, entrambi subito molto efficaci. Il team manager Livio Suppo ha fatto sapere che risponderà solo a domande di “pista”: purtroppo, non c’è più nulla da aggiungere sul ritiro di fine anno. Bisognerà trovare l’accordo con la Dorna, ma questo a noi interessa poco: la Suzuki non cambierà idea, il ritiro è certo.

Aprilia due piloti nei 10

Quinto Aleix Espargaro e ottavo Maverick Vinales, che qui ha vinto nel 2017 con la Yamaha e sembra aver iniziato in modo efficace. L’Aprilia si conferma competitiva con l’ottima prerogativa di adattarsi immediatamente a ogni tracciato. Per quanto riguarda la Honda, il primo posto di Pol Espargaro non è così sorprendente: qui Pol è sempre andato forte. Certo, il suo stato d’animo non deve essere dei migliori: da quanto si sa, nel 2023 verrà quasi certamente sostituito da Joan Mir. Solo 13esimo Marc Marquez, staccato di 0”495: come al solito, Marc ha continuato per tutto il turno con le stesse gomme, come peraltro hanno fatto tutti gli altri. La MotoGP torna in pista alle 1355 per le FP2, stasera alle 1915, diretta con Davide Tardozzi per commentare la giornata di libere.

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...

Hot now