MotoGP 2022. GP di Aragon. La gomma fredda, la carena incastrata: Marc Marquez spiega le cadute di Fabio Quartararo e Takaaki Nakagami [VIDEO]

MotoGP 2022. GP di Aragon. La gomma fredda, la carena incastrata: Marc Marquez spiega le cadute di Fabio Quartararo e Takaaki Nakagami [VIDEO]
  • di René Pierotti
Il pilota ha precisato come si sono svolti i fatti dal suo punto di vista. Lo spagnolo è rimasto coinvolto in entrambi gli spaventosi incidenti di inizio gara, per fortuna senza gravi conseguenze per nessuno
  • di René Pierotti
18 settembre 2022

È stato coinvolto in entrambi gli incidenti, spaventosi, di inizio gara ma in questo caso Marc Marquez ha spiegato che le responsabilità non sono sue: Fabio Quartararo prima e Takaaki Nakagami dopo sono caduti dopo aver urtato il numero 93.

Un rientro piuttosto turbolento e durato pochissimo. Dopo un'ottima partenza dall'esterno Marquez è passato da 13esimo a sesto: 

Marquez spiega cosa è successo con Quartararo

Marquez ha spiegato cosa è successo: "Sono partito forte, mi sentivo bene ma alla curva 3 ho provato a tenere la linea giusta ma con la gomma fredda la moto mi è partita dietro. Quartararo era vicino e voleva sorpassarmi alla 4, credo, l'avevo proprio dietro e mi ha toccato (ed è caduto rovinosamente, riportando bruciature sul torace). Poi ho sentito qualcosa di strano sulla moto". Quel qualcosa di strano era un pezzo di carena della M1 che si è incastrato tra la ruota posteriore e il telaio della Honda.

Sul sito della MotoGP il VIDEO di questa caduta (è gratuito ma bisogna essere registrati per vederlo).

Marquez spiega cosa è successo con Nakagami

"Nell’incidente con Nakagami - ha chiarito Marquez - sembra che io vado a sinistra e lo vada a cercare ma ovviamente non volevo… sono un pilota di MotoGP, so che è il primo giro, si vede dalle immagini. Quando inserisco l’abbassatore c’è un pezzo di carena della moto di Quartararo nella mia ruota per questo non solo Nakagami, anche Marini e mio fratello per poco mi prendono, quando ho inserito l’abbassatore la ruota si è bloccata e la moto stava andando a sinistra".

Sempre sul sito della MotoGP il VIDEO di questa seconda caduta (è gratuito ma stessa cosa di sopra).

Il paradosso è che sei partito troppo bene…

“L’obiettivo era finire la gara, vedere come andava la moto, come andavo io, abbiamo fatto solo una prima curva buona”

Pensi che senza abbassatore la moto sarebbe andata meglio?

“No, per me no. Perché alla curva 5 ho sentito qualcosa di strano, alla 6-7 invece andava bene, ma nel punto in cui inseriamo l’abbassatore beh se non l’avessi inserito con Nakagami non sarebbe successo nulla”

Il tuo bilancio a fine weekend?

“Sono contento, la forza è andata calando nel weekend, sia nel braccio destro che nel sinistro, che uso di più. Non posso dire come sono tornato perché il circuito mi piace, a sinistra, ma non ho fatto la gara. Ancora mancano 5 gare e vediamo”

Fabio Quartararo e i cerotti per coprire le bruciature rimediate
Fabio Quartararo e i cerotti per coprire le bruciature rimediate

Ultime da MotoGP

Caricamento commenti...