MotoGP 500. Quali sono le gare preferite dai piloti?

MotoGP 500. Quali sono le gare preferite dai piloti?
  • di René Pierotti
In occasione dei 500 GP celebrati da Dorna, a Marc Marquez, Fabio Quartararo, Jorge Martin e Aleix Espargaro è stato chiesto quale fosse la loro gara preferita: tre su quattro ne hanno scelta una con il 46. Ezpeleta: "Risultato straordinario, avevamo due obiettivi"
  • di René Pierotti
8 aprile 2022

La 2022 sarà la stagione con più gran premi della storia, ben 21 e il motomondiale farà visita in 17 nazioni diverse. Intanto in questo GP delle Americhe ad Austin Dorna festeggia l’organizzazione del 500esimo gran premio della sua storia. Il primo è stato il GP del Giappone del 1992. Da allora siamo arrivati fino ad oggi.

Le tappe del motomondiale sono progressivamente cresciute fino ad arrivare appunto alle 21 del 2022. La MotoGP oggi è seguita da mezzo miliardo di persone, e cresce anche l’offerta di programmi, come ad esempio l’ultima serie Unlimited, prodotta da Amazon Prime.

Dorna è una società spagnola che gestisce la parte commerciale di eventi sportivi, principalmente motociclistici. È stata fondata nel 1988 dalla banca Banesto. Ha sede a Madrid ma ha uffici anche a Barcellona, Londra e Tokyo. Il Ceo è Carmelo Ezpeleta. Dal 2012 Dorna gestisce anche la parte commerciale di Superbike, mondiale Supersport e Superstock 1000 Fim Cup.

Accanto a Dorna in questo percorso ci sono Fmi (Fédération Internationale de Motocyclisme, l'organo di governo della MotoGP), Irta (International Road Racing Teams Association, comprende tutte le squadre che partecipano al campionato) e Msma (Motorcycle Sports Manufacturers Association, rappresenta i produttori nel paddock), oltre alle federazioni nazionali.

Ma non dimentichiamo che lo spettacolo lo fanno i piloti!

A quattro di loro cioè Marc Marquez, Fabio Quartararo, Jorge Martin e Aleix Espargaro è stato chiesto di ricordare qual è per loro il gran premio più significativo del passato che hanno visto.

Tre su quattro hanno ricordato un gran premio dove c’era Valentino Rossi.

Le parole dei piloti, qual è la vostra gara preferita? In tre su quattro c'è Valentino Rossi

Aleix Espargaro: “Ne ricordo veramente tante ma quella che ricordo meglio è una, a Barcellona, in cui seguivo Alex Criville con la 500 e ricordo che è caduto alla prima curva e io mi sono messo a piangere. Mi sono reso conto in quel momento di avere quell’amore e quella passione. Per me è un onore essere qui oggi alla 500esima gara di Dorna”.

Fabio Quartararo: “2005, Jerez, quando c’era la bagarre tra Valentino Rossi e Sete Gibernau. Questa è una delle gare che mi ha spinto ad essere un pilota di MotoGP”.

Jorge Martin: "Valencia 2006, è la prima volta che sono andato in un paddock, C’era Nicky Hayden che lottava contro Valentino. Valentino mi ha toccato la testa e io non mi sono lavato i capelli per una settimana. Quella per me è la gara delle gare".

Marc Marquez: “Io ricordo molte gare ma quella che mi è rimasta più impressa è quella in cui Jorge Lorenzo e Valentino hanno lottato fino all’ultima curva nel Gp di Montmelò, nel 2009, sì. Mi ricordo molte gare ma quella posso dire che mi ricordo, giro dopo giro, quello che è successo”.

Ezpeleta: “Avevamo due obiettivi: la sicurezza e crescere in tutto il mondo”

Il Ceo di Dorna, Carmelo Ezpeleta, ha detto: "Abbiamo iniziato nel 1992 ma da allora i 500 Gran Premi sono stati fantastici. È un risultato incredibile. Il campionato ora è molto migliore. Il miglior risultato, secondo me, è stato il miglioramento della sicurezza. Quando abbiamo iniziato a lavorare con Irta stavamo cercando di rendere il Campionato più sicuro ed era questo l’obiettivo principale".

"Il secondo obiettivo - ha aggiunto il Ceo di Dorna - era quello di dare alla MotoGP la possibilità di espandersi in tutto il mondo. Negli ultimi anni MotoGP, Moto2 e Moto3 hanno la possibilità di correre con le stesse condizioni, creando una competizione incredibile in tutte le classi".

Ultime da MotoGP

Caricamento commenti...