MotoGP 2022. GP del Regno Unito a Silverstone, Maverick Vinales: "Mi sono sentito fortissimo"

MotoGP 2022. GP del Regno Unito a Silverstone, Maverick Vinales: "Mi sono sentito fortissimo"
  • di René Pierotti
Il pilota Aprilia è euforico nonostante la vittoria sia stata solo sfiorata: "La nostra moto è competitiva ovunque, Pecco è stato molto intelligente. Peccato per Aleix, oggi potevamo essere entrambi sul podio"
  • di René Pierotti
7 agosto 2022

Parla tanto, sorride, ringrazia Aprilia in continuazione. Maverick Vinales è contentissimo di aver dimostrato, per la seconda volta consecutiva, che quella fatta un anno fa non era un azzardo ma una scelta che aveva del potenziale.

Lui e la RS-GP sono un binomio fortissimo e oggi hanno sfiorato la vittoria, battuti solo da un freddissimo e bravissimo Pecco Bagnaia (che ha ringraziato in primis Rossi e Stoner): "Ho provato a vincere ma sono felice del rendimento della moto in gara, siamo stati forti. Secondo va bene perché così prendiamo fiducia. Pensavo di farcela ma Pecco è stato molto intelligente e ha chiuso la porta". (Maverick ha parlato di Aprilia e della sua carriera anche nel podcast con Zam).

Sulla gara e in generale...

"Siamo forti e sul podio, abbiamo rimontato e nell'ultima parte di gara eravamo i più veloci. Ho spinto al massimo per tutta la gara, avevo un buon ritmo e sono riuscito a rimontare velocemente. A inizio gara non sono partito a manetta e non ho voluto rischiare nei primi 10 giri per provarci alla fine, sono stato calmo e ho lottato alla fine, è andata bene. Ho attaccato Pecco negli ultimi giri ma la prossima volta dobbiamo andare davanti prima. Oggi mi sono sentito fortissimo"

Sull'inizio con Aprilia...

"Era dura perché all'inizio non arrivavano i risultati, anche a causa delle qualifiche, poi abbiamo lavorato tanto, tanti meeting e abbiamo raggiunto un livello molto buono, ma ancora non basta"

Sul rapporto con il team...

"Siamo competitivi e sono felice anche per loro di Aprilia che hanno creduto in me dal primo giorno, mi danno tanta euforia, sono molto motivato, non vedo l'ora di essere in Austria"

Sulla prossima gara in Austria...

"La pista di Spielberg mi piace, lì in passato abbiamo fatto delle pole, ma possiamo essere forti su ogni pista. Questa moto è competitiva in tutte le piste, anche al Sachsenring potevo essere sul podio. In Austria è importante il terzo settore con le curve e lì l'Aprilia va forte"

Sulla gara di Aleix e sulla caduta che ne ha limitato le prestazioni...

"Un peccato oggi per Aleix, senza infortunio saremmo potuti essere entrambi sul podio. Siamo rivali in pista e debbo batterlo però condividiamo molte cose, abbiamo passato molte ore insieme, lui mi ha sempre voluto molto bene e se potrò dargli una mano per il campionato gliela darò"

Ultime da MotoGP

Caricamento commenti...