MotoGP 2022. 8 ore di Suzuka, Gigi Dall'Igna risponde a Pecco Bagnaia: "Sarebbe bello sfidare i giapponesi a casa loro" [VIDEO]

MotoGP 2022. 8 ore di Suzuka, Gigi Dall'Igna risponde a Pecco Bagnaia: "Sarebbe bello sfidare i giapponesi a casa loro" [VIDEO]
  • di René Pierotti
Il dg di Ducati Corse ha parlato del desiderio espresso dal suo pilota di correre la gara di endurance: "Sogno meraviglioso, anche tecnicamente ha molto fascino". Quindi si può fare?
  • di René Pierotti
20 dicembre 2022

Prima della festa "Campioni in Piazza", che si è tenuta a Bologna cinque giorni fa, c'è stata nel pomeriggio una conferenza stampa in cui Pecco Bagnaia, Alvaro Bautista, Claudio Domenicali Gigi Dall'Igna hanno ripercorso la straordinaria annata e risposto alle domande dei giornalisti.

Noi abbiamo chiesto ai due piloti se hanno il desiderio di provare l'uno la moto dell'altro e magari fare anche una wild card, un sogno che Bautista aveva già espresso e che, probabilmente, è più fattibile per lo spagnolo che, a parti invertite per l'italiano.

Ma la novità è stata la risposta di Bagnaia: Pecco ha detto di voler fare la 8 ore di Suzuka: "Mi piacerebbe provare la Superbike, ma per fare la 8 ore di Suzuka! Piano piano riesco a convincerli, perché arrivo sempre al punto di farmi dire di sì".

A quel punto è intervenuto Dall'Igna, ridendo: "Hai fatto una domanda veramente complicata, ti penserò per molto tempo!".

Bagnaia ha concluso: "Comunque la 8 ore di Suzuka è qualcosa di veramente impegnativo e che mi affascina tanto, riuscire a portare la Ducati Panigale, con Alvaro, in una delle piste più affascinanti sarebbe bellissimo".

La risposta di Dall'Igna: "Bello sfidare i giapponesi a casa loro"

La 8 ore di Suzuka è stata disputata 43 volte, hanno sempre vinto i giapponesi: 28 volte Honda, 8 Yamaha, 5 Suzuki e 2 Kawasaki. Ecco che la sfida assume fascino per Dall'Igna.

Durante la diretta video abbiamo chiesto a Dall'Igna proprio un commento su questa possibile sfida: "Sono due sogni meravigliosi, sia quello della wild card di Alvaro, sia Suzuka e andare a sfidare a casa loro i giapponesi, è sicuramente qualcosa che anche tecnicamente ha il suo fascino. La prima dipende anche dai calendari Superbike, l'altro bisogna che ci siano le condizioni tecniche per poter fare un bel risultato a Suzuka, situazioni tecniche che ancora non ci sono. Mi piacerebbe lavorare per poterle realizzare, ma servirà un po' di tempo".

Quindi magari, non nel 2023 ma forse nel 2024 Pecco e Alvaro potrebbero essere a Suzuka? Chissà, di sicuro Dall'Igna ha lasciato la porta aperta.

Da Automoto.it

Caricamento commenti...