MotoGP 2022. Pecco Bagnaia risponde a Marc Marquez: "Ha iniziato a fare i suoi giochetti psicologici"

MotoGP 2022. Pecco Bagnaia risponde a Marc Marquez: "Ha iniziato a fare i suoi giochetti psicologici"
Il campione del mondo ha risposto, indirettamente, allo spagnolo che aveva fatto capire che il titolo mondiale è finito in Italia per la superiorità di Ducati. Le parole dei protagonisti di questo mezzo battibecco
16 dicembre 2022

Siamo oltre fine stagione, il campionato 2022 è terminato un mese e mezzo fa, quello 2023 inizia tra più di tre mesi. Per cui è normale riparlare di quanto è successo, rianalizzarlo, provare a chiedere a questo o a quel pilota di determinate situazioni vissute nei gran premi dell'anno appena finito.

Parlando in Galizia in un evento di un suo sponsor Marc Marquez ha affrontato un argomento: i buoni rapporti che ci sono adesso tra i piloti, come per esempio Pecco Bagnaia e Fabio Quartararo. Nel 2021 l'italiano è stato tra i primissimi a congratularsi con il francese, quest'anno a parti invertite è successo lo stesso. E durante l'anno il fuoco della polemica non si è mai acceso anzi, c'è stato più pepe tra i due futuri compagni in Ducati, Bagnaia-Bastianini.

Tornando a Marquez lo spagnolo ha ribadito che per lui vincere è la cosa più importante, anche a scapito dei buoni rapporti o dell'essere politicamente corretto. Sulla stagione ha detto: "È stato un campionato bellissimo, la prima parte è stata segnata da un solo pilota, perché Quartararo ha fatto la differenza", facendo notare che il francese è stato bravo nonostante la Yamaha non fosse la miglior moto.

E nella seconda? "Nella seconda parte di stagione la moto migliore sulla griglia lo ha divorato, anche se lui ha commesso qualche errore". Quindi per il 93 è stata la moto a divorare Quartararo e non Bagnaia su Ducati.

 

Intervistato da Paolo Ianieri per La Gazzetta dello Sport il 63 ha risposto allo spagnolo: "Ha detto che Quartararo ha perso contro la moto migliore? Vuol dire che ha iniziato a fare i suoi giochetti psicologici, e a me va bene così. Tanto è tutto l’anno che dicono che abbiamo vinto per la moto migliore, ma alla fine ha vinto uno, io”.

Da Automoto.it

Caricamento commenti...