MotoGP 2021. Test Qatar, Day 5. Maverick Vinales: "Siamo sulla strada giusta"

MotoGP 2021. Test Qatar, Day 5. Maverick Vinales: "Siamo sulla strada giusta"
Giovanni Zamagni
Maverick è stato uno dei protagonisti dei test, ma memore del passato non si sbilancia più di tanto: “Sono soddisfatto del nostro lavoro, siamo migliorati, siamo pronti per la gara, ben sa-pendo, però, che le condizioni potrebbero essere molto differenti. Ancora qualche problema in partenza”
12 marzo 2021

Vedi anche

E’ stato uno dei grandi protagonisti dei test e non è una sorpresa: si sa quanto Maverick Vinales sia veloce. Adesso, però, bisogna confermarsi in gara: lo sa bene anche Maverick. La prima domanda che gli viene fatta è sul telaio 2021.

“L’ultima uscita di ieri l’ho fatta con la nuova ciclistica e mi sono sentito subito a mio agio. Buon segno. E i tempi sembrano venire facilmente: altro aspetto positivo. Diciamo che ho finito i test con un ottimo feeling, abbiamo lavorato duro per essere il più veloce possibile a inizio gara, dove in passato ho sempre faticato.

Abbiamo lavorato bene provando tanto materiale, capendo dove siamo e dove dobbiamo migliorare, anche se per alcuni aspetti ci vuole un po’ di tempo. La direzione è quella giusta: con il serbatoio pieno abbiamo una buona maneggevolezza, ma è difficile dire qualcosa di più sulla stagione: vediamo dopo le prime due gare dove saremo”.

Sembri piuttosto tranquillo.

Siamo in una buona situazione, mi sento a mio agio con la moto e questo mi dà grandi motivazioni, sapendo però perfettamente che in gara le condizioni potrebbero essere molto differenti.

In ogni caso, ti senti pronto?

Sì, abbiamo velocità e ritmo. E’ chiaro che in gara le condizioni della pista saranno molto differenti rispetto a questi giorni, ci sarà la gomma della Moto3 e della Moto2, ma la Yamaha è migliorata. In questi giorni, nonostante gomme più dure rispetto al 2020, abbiamo girato velocissimi, non solo nel time attack, ma anche sul passo. Abbiamo completato tutto il lavoro.

Hai fatto il vaccino?

Sì, credo sia stata una grande opportunità.

Il richiamo, però, andrà fatto tra Qatar1 e Qatar2: non ti preoccupano un po’ eventuali conseguenze?

No, era un’occasione troppo importante da sfruttare: dentro al team siamo stati tutti d’accordo nel farlo.

Torni a casa o rimani in Qatar?

Torno a casa.

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...