MotoGP

MotoGP 2021. Intanto c’è chi ha già vinto un Mondiale e con largo anticipo!

- Con la doppietta di Aragon, Raul Fernandez e Remy Gardner hanno regalato a al Team RedBull KTM Ajo il titolo costruttori della Moto2 con un terzo dei GP ancora da disputare

E’ solo settembre, ma nel motomondiale è già tempo di verdetti e dei sei titoli mondiali in palio - due per ogni categoria tra piloti e costruttori - un iride è già finito in bacheca e messo al sicuro. Il riferimento, è chiaro, è al mondiale costruttori vinto proprio domenica scorsa dal Team RedBull KTM Ajo in Moto2, grazie alla doppietta nel GP di Teruel firmata da Raul Fernandez e Remy Gardner. Saranno loro, soprattutto dopo la caduta rimediata nello stesso gran premio da Marco Bezzecchi, a contendersi anche il titolo piloti e i due giovanissimi talenti di KTM condivideranno anche la prima esperienza in sella ad una MotoGP. Non solo perché l’anno prossimo saranno compagni di squadra in Tech3, sostituendo Iker Lecuona e Danilo Petrucci, ma perché già a Misano avranno moto di prendere le misure con i missili terra terra della classe regina. Entrambi, infatti, prenderanno parte ai test in programma al Marco Simoncelli World Circuit per un primo contatto con la RC-16 in vista della prossima stagione.

Una stagione che vede, di fatto, la line up della Classe Regina già ben definita (manca solo di conoscere il nome del pilota che affiancherà Luca Marini nel Team VR46, ma quasi sicuramente sarà Marco Bezzecchi), mentre c’è ancora grande incertezza per quanto riguarda Moto2 e Moto3.  L’uscita di scena di alcuni team, come ad esempio Petronas e Gresini (quest’ultimo solo dalla Moto3), infatti, non permette di avere un quadro ancora abbastanza chiaro dello scenario che si va configurando, ma è anche vero che, almeno per quanto riguarda top rider e top team, buona parte dei movimenti di mercato si sono già conclusi. Garcia, ad esempio, resterà ancora un anno in Moto3 con Aspar, e anche KTM ha già provveduto, attingendo dalla sua Cantera, a rimpiazzare Pedro Acosta. Più articolato, invece, lo scenario della Moto2, dove al momento l’unica squadra ad aver chiuso la partita mercato sembra essere la Marc VDS, che punterà ancora su Lowes e che s’è garantita l’arrivo di Tony Arbolino. Sella vacante in Moto2 anche per il VR46 Sky Racing Team, con Antonelli e Migno principali candidati ad affiancare Celestino Vietti nel box della squadra di Tavullia.

  • DrManetta, Cecina (LI)

    Sbaglio o il titolo "costruttori" della Moto2 dovrebbe essere dato a Triumph?
    Agli inglesi gli piace vincere facile. Sennò arrivano secondi.
Inserisci il tuo commento