GP di Germania

MotoGP 2021. GP di Germania al Sachsenring. A Oliveira le FP2

- Miguel Oliveira è il più veloce, davanti a Fabio Quartararo e Maverick Vinales. Italiani: Franco Morbidelli decimo, Danilo Petrucci 11esimo, Luca Marini 18esimo, Enea Bastianini 19esimo, Lorenzo Savadori 20esimo, Valentino Rossi 21esimo, Pecco Bagnaia 22esimo
MotoGP 2021. GP di Germania al Sachsenring. A Oliveira le FP2

Fa sempre molto caldo al Sachsenring, la temperatura dell’asfalto supera abbondantemente i 50 °C. Alla fine, molti piloti montano la soffice al posteriore per fare il tempo, ma non tutti: Marc Marquez, per esempio, ha continuato con le medie usate, chiudendo al 12esimo posto a 0”601 dalla provvisoria pole di Miguel Oliveira.

Ma Marquez si rifarà sicuramente domani mattina nelle FP3, perché ha dimostrato di avere una gran velocità e un ottimo passo: insomma, la sua posizione non è veritiera, Marquez è uno di quelli su cui puntare per il podio e anche per la vittoria. Almeno per quello che si è visto oggi. Ma anche l’ultimo posto di Pecco Bagnaia non è veritiero: il pilota della Ducati ha girato solo con gomme usate e il suo passo è tutt’altro che da ultimo posto. Anche Jack Miller, nono, non ha montato la soffice posteriore: bisogna quindi stare attenti a non farsi ingannare.

KTM si conferma

I primi hanno montato tutti la gomma nuova nel finale, con Miguel Oliveira autore di un ottimo 1’20”690. Miguel è uno di quelli che ha tenuto anche un buon ritmo con gli pneumatici usati: non il migliore, ma comunque buono a conferma della crescita della Ktm. Crescita che si è vista anche con Danilo Petrucci, 11esimo: dopo le prove comparative del mattino, nelle FP2 Danilo ha puntato sul telaio evoluzione, con risultati più che discreti. Petrucci sta progredendo, questa è una delle sue piste: serve un buon risultato.

Yamaha ok con Quartararo e Vinales

Fabio Quartararo ha girato sempre con le medie, con un passo costante, non eccezionale, ma buono. Poi, è risalito in seconda posizione a 0”220 da Oliveira: è in forma, sta guidando bene, è uno di quelli che se la può giocare. Più difficile da decifrare il turno di Maverick Vinales, sempre un po’ lontano, ma poi efficace nel giro secco: bisogna studiare meglio il cronologico per capire la sua costanza.

Franco Morbidelli è entrato nel finale nei dieci (decimo a 0”538), ma è stato in affanno per tutto il turno, mentre Valentino Rossi non è riuscito a fare nessun buon giro, cadendo anche, senza conseguenze, alla curva 1. Purtroppo, Valentino continua a essere in grande difficoltà, così come gli altri piloti italiani, con Luca Marini che ha chiuso 18esimo, dopo essere stato davanti: per lui due cadute. Indietro anche Enea Bastianini (19esimo) e Lorenzo Savadori (20esimo), con Jorge Martin 14esimo e migliore dei debuttanti.

Aprilia più che discreta

Ancora una volta, Aleix Espargaro porta l’Aprilia nei 10 (è settimo a 0”453), girando sempre con una buona costanza. Qui sembra funzionare bene anche la Honda, con Takaaki Nakagami sesto, dietro a Pol Espargaro, caduto però un’altra volta alla curva 3: su questa pista le prestazioni sembrando decisamente migliorate.

La classifica

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1st/Prev.
1 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 298.3 1'20.690  
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 293.4 1'20.910 0.220 / 0.220
3 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 293.4 1'21.023 0.333 / 0.113
4 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 294.2 1'21.077 0.387 / 0.054
5 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 296.7 1'21.108 0.418 / 0.031
6 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 291.8 1'21.131 0.441 / 0.023
7 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 295.8 1'21.143 0.453 / 0.012
8 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 298.3 1'21.181 0.491 / 0.038
9 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 298.3 1'21.192 0.502 / 0.011
10 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 289.5 1'21.228 0.538 / 0.036
11 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 293.4 1'21.282 0.592 / 0.054
12 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 296.7 1'21.291 0.601 / 0.009
13 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 296.7 1'21.293 0.603 / 0.002
14 89 Jorge MARTIN SPA Pramac Racing Ducati 297.5 1'21.398 0.708 / 0.105
15 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 299.1 1'21.426 0.736 / 0.028
16 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 295.8 1'21.453 0.763 / 0.027
17 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 295.0 1'21.568 0.878 / 0.115
18 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 292.6 1'21.595 0.905 / 0.027
19 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 295.0 1'21.702 1.012 / 0.107
20 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 289.5 1'21.878 1.188 / 0.176
21 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 291.1 1'21.968 1.278 / 0.090
22 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 299.1 1'22.211 1.521 / 0.243
  • k-dream, Lastra a Signa (FI)

    Chiamarla pista il Sachs è troppo. Praticamente ormai da anni con le potenze di queste moto è veramente piccola.
    Se si pensa che il Mugello per l'80% viene percorso in terza/quarta marcia qui al Sachs che rapportatura useranno?
    Ridicolo!

    K sembra aver trovato la strada buona buona, spero in Petrux che risalga la china e che sia costantemente nei 10.

    Domani si prospetta una bella qualifica secondo me, con le Ducati che si sono nascoste oggi e Marc che si è concentrato sull'usura delle gomme.
    Buon gp a tutti🖖🏻
  • Gibix, Casnate con Bernate (CO)

    Ma Olivera domina le FP2 non lo scrivete?
Inserisci il tuo commento