GP di Valencia

MotoGP 2020. Takaaki Nakagami si aggiudica le FP1 a Valencia

- Takaaki Nakagami è il più veloce, davanti a Franco Morbidelli e Maverick Vinales. Settimo Andrea Dovizioso, 13esimo Valentino Rossi, 18esimo Danilo Petrucci, 19esimo Pecco Bagnaia, 21esimo Lorenzo Savadori. I primi 19 in 0”999
MotoGP 2020. Takaaki Nakagami si aggiudica le FP1 a Valencia

Si inizia con 20 °C sull’asfalto e si finisce con 22 °C e molto più grip rispetto a settimana scorsa. Si gira forte, quindi: 1’30”829 di Takaaki Nakagami è un ottimo crono. Nakagami, quarto settimana scorsa, è partito fortissimo, come peraltro era ampiamente prevedibile: con un GP alle spalle sulla stessa pista, il giapponese riesce sempre a essere più efficace. Sarà sicuramente uno dei protagonisti di questa gara. La prima sessione ha mostrato anche una Yamaha più pimpante, seconda con Franco Morbidelli, efficace per tutta la sessione, terza con Maverick Vinales (risalito nel finale, probabilmente con gomme nuove). Per la verità, Morbidelli era stato efficace anche settimana scorsa, prima di faticare in gara, ma la prestazione di Vinales è sicuramente incoraggiante. Valentino Rossi ha invece chiuso 13esimo a 0”716, mentre Fabio Quartararo è 16esimo a 0”788: entrambi non hanno cambiato gomma, con Quartararo che però ha evidenziato incertezze all’avantreno, perfettamente spiegati dai gesti al box.
 

Fratelli veloci

Al quarto posto Pol Espargaro, al quinto Aleix Espargaro: i due fratelli si confermano veloci su questa Aprilia, Ktm e Aprilia confermano le loro qualità su queso tracciato: dalla Ktm ci si aspetta un’altra buonissima gara, dall’Aprilia che Aleix la porti al traguardo in maniere più che dignitosa.

 

Ducati, passo in avanti

Per metà turno, la migliore ducati è stata quella di Jack Miller, che poi ha chiuso 12esimo, senza aver cambiato gomme, mentre nel finale sono risaliti Johann Zarco e Andrea Dovizioso, sesto a 0”468 e settimo a 0”581. Con una temperatura dell’asfalto più che accettabile e con la base di domenica scorsa, la sensazione è quella di una DesmsoediciGP più efficace. Un po’ staccati Danilo Petrucci (18esimo) e Pecco Bagnaia (19esimo), che però hanno lavorato solo per trovare un assetto buono per la gara.

Altre considerazioni: buono il decimo tempo di Stefan Bradl (gomme nuove nel finale); solo 15esimo Alex Marquez; 21esimo a 1”947 Lorenzo Savadori.

Classifica

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1st/Prev.
1 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 322.8 1'30.829  
2 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 318.3 1'30.944 0.115 / 0.115
3 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 322.8 1'30.968 0.139 / 0.024
4 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 325.8 1'31.052 0.223 / 0.084
5 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 321.3 1'31.170 0.341 / 0.118
6 5 Johann ZARCO FRA Esponsorama Racing Ducati 324.3 1'31.297 0.468 / 0.127
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 330.5 1'31.410 0.581 / 0.113
8 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 319.8 1'31.436 0.607 / 0.026
9 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 322.8 1'31.486 0.657 / 0.050
10 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team Honda 327.4 1'31.514 0.685 / 0.028
11 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 324.3 1'31.528 0.699 / 0.014
12 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 332.1 1'31.541 0.712 / 0.013
13 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 319.8 1'31.545 0.716 / 0.004
14 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 325.8 1'31.572 0.743 / 0.027
15 73 Alex MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 324.3 1'31.598 0.769 / 0.026
16 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 319.8 1'31.617 0.788 / 0.019
17 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 324.3 1'31.678 0.849 / 0.061
18 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 325.8 1'31.805 0.976 / 0.127
19 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 324.3 1'31.828 0.999 / 0.023
20 53 Tito RABAT SPA Esponsorama Racing Ducati 322.8 1'32.198 1.369 / 0.370
21 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 315.4 1'32.772 1.943 / 0.574
  27 Iker LECUONA SPA Red Bull KTM Tech 3 KTM
  • Radamanthys, Montecatini-Terme (PT)

    @113
    Non per far saltare le tue teorie del complotto ma la verità per cui Bridgestone ha lasciato la MotoGP è letteralmente: "cito"
    Quando si parla di ordini superiori in Giappone non ci si può che aspettare obbedienza, e la Bridgestone non ha fatto eccezione.
    Carmelo Ezpeleta ha infatti svelato che il passo indietro del colosso giapponese in MotoGP è da imputare proprio alle prossime Olimpiadi: “Il governo giapponese ha chiesto alle sue maggiori industrie di contribuire alle Olimpiadi di Tokyo del 2020. E Bridgestone si è dovuta allineare –
    Niente di più niente di meno
  • multitato, Parma (PR)

    Incredibile ci sono 19 piloti in 999 millesimi!!!!
    Mai vista "ná roba così"
Inserisci il tuo commento