GP del Portogallo

MotoGP 2020. Jack Miller si aggiudica le FP3 a Portimao

- Jack Miller è il più veloce, davanti a Miguel Oliveira e Alex Rins. Quarto Andrea Dovizioso, nono Franco Morbidelli (ma fuori dai 10 nella combinata), 14esimo Lorenzo Savadori, 18esimo Pecco Bagnaia, 19esimo Danilo Petrucci, 20esimo Valentino Rossi, sempre in grande difficoltà
MotoGP 2020. Jack Miller si aggiudica le FP3 a Portimao

La pista si gomma sempre di più, il grip aumenta, i tempi scendono: Jack Miller arriva fino a 1’39”205, miglior tempo delle FP3 e della combinata. L’australiano della Ducati sta andando forte da ieri mattina, dopo il grande secondo posto di Valencia2 è in ottima forma, la DesmosediciGP è competitiva: ci sono tutti gli ingredienti per una gara da protagonista. Anche Andrea Dovizioso, finalmente, sembra a suo agio in sella: con le gomme usate ha tenuto un buon passo e quando ha montato la soffice nuova nel finale è salito fino alla quarta posizione a soli 0”199 dalla vetta: non male, considerando le sue croniche difficoltà nel giro secco. Adesso deve ripetersi in qualifica: se riuscirà a fare un buon giro, può giocarsi qualcosa di importante, perché il ritmo c’è. Johann Zarco, sesto nella combinata, è tra i pochi a non aver migliorato il tempo di ieri: se lo poteva permettere e questo gli ha permesso oggi di lavorare solo per la gara. Sarà un avversario da tenere in considerazione. Per chiudere il capitolo Ducati, continuano a faticare Pecco Bagnaia, oggi 18esimo, 17esimo nella combinata con il crono di ieri - e Danilo Petrucci, 19esimo: difficile capire il perché considerando quanto stanno andando forte gli altri tre piloti Ducati. Bagnaia ha fatto subito un dritto alla curva uno: forse gli ha tolto un po’ di sicurezza.

 

Rins bene, male Mir

Al terzo posto Alex Rins, decisamente veloce nonostante continui a soffrire alla spalla infortunata a Jerez: ieri lo spagnolo ha detto che si sta ancora valutando se sia il caso di intervenire chirurgicamente a fine stagione. Per il momento, comunque va forte, mentre fatica il campione del mondo (so moto.it trovate un’intervista esclusiva), solo 15esimo: come passo non è messo così male, ma il giro secco continua a rimanere un limite.

 

Attenzione a Oliveira

Miguel Oliveira secondo con la Ktm: attenzione, il portoghese sta girando forte e con costanza da ieri mattina, può essere molto insidioso sia per la pole sia e soprattuto per la gara. La Ktm si conferma veloce, con Pol Espargaro settimo, anche se ha fatto un dritto piuttosto spaventoso, conclusosi fortunatamente senza alcun problema. Tutte le moto si muovono molto, la Ktm forse anche di più: questo potrebbe essere un limite per la gara.

 

Due Honda nei 10

Come spesso accade, la migliore Honda è quella di Takaaki Nakagami, quinto, con il collaudatore Stefan Bradl decimo: bravo. Aver girato qui dà sicuramente una mano al sostituto di Marc Marquez, come conferma anche il 14esimo posto di giornata (16esimo nella combinata9 di Lorenzo Savadori, con Aleix Espargaro sceso in 12esima posizione dopo il gran tempo di ieri. Peccato.

 

Rossi in grandissima difficoltà

Continua a essere in grandissima difficoltà Valentino Rossi, solo 20esimo e staccatissimo: Valentino non riesce proprio a trovare il modo di far funzionare la sua Yamaha. Il migliore con la M1 è Fabio Quartararo, sesto tempo nelle FP3, con Maverick Vinales decimo: Vinales, come Zarco, non ha migliorato il crono di ieri, concentrandosi solo sulla messa a punto per la gara. Complessivamente, sembra quello messo meglio in Casa Yamaha. Nono nelle FP3, ma 11esimo nella combinata Franco Morbidelli, che come ieri ha avuto un buon passo, ma non è stato esplosivo con la gomma nuova.

 

I 10 in Q2

Ecco i dieci piloti che accedono direttamente in Q2: Miller, Oliveira, Rins, Dovizioso, Nakagami, Zarco, Quartararo, P.Espargar, Vinales e Bradl.

Classifica

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 343.9 1'39.205  
2 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 333.3 1'39.330 0.125 / 0.125
3 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 334.3 1'39.355 0.150 / 0.025
4 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 345.0 1'39.404 0.199 / 0.049
5 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 332.3 1'39.411 0.206 / 0.007
6 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 330.2 1'39.480 0.275 / 0.069
7 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 335.4 1'39.513 0.308 / 0.033
8 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team Honda 339.6 1'39.569 0.364 / 0.056
9 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 332.3 1'39.619 0.414 / 0.050
10 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 334.3 1'39.693 0.488 / 0.074
11 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 336.4 1'39.717 0.512 / 0.024
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 339.6 1'39.732 0.527 / 0.015
13 5 Johann ZARCO FRA Esponsorama Racing Ducati 340.6 1'39.801 0.596 / 0.069
14 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 337.5 1'39.934 0.729 / 0.133
15 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 331.2 1'39.951 0.746 / 0.017
16 73 Alex MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 342.8 1'40.005 0.800 / 0.054
17 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 336.4 1'40.030 0.825 / 0.025
18 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 343.9 1'40.448 1.243 / 0.418
19 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 337.5 1'40.484 1.279 / 0.036
20 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 328.2 1'40.722 1.517 / 0.238
21 53 Tito RABAT SPA Esponsorama Racing Ducati 337.5 1'41.992 2.787 / 1.270
22 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Tech 3 KTM 340.6 1'42.468 3.263 / 0.476
  • TripleD21, Roma (RM)

    Ora che è sicuro di non correre rischi di vincere il mondiale, capace che il campionissimo Dovi cominci a volare
  • ilbardoblu, Milano (MI)

    Dico il mio pensiero,non sono mai stato troppo convito delle qualita'di pilota di A.Espargaro',adesso arriva Lorenzo Savadori un ragazzo messo sulla moto giusto per fare esperienza e farsi le ossa,ed in prova si becca solo due decimi dal pilota titolare.
    A questo punto mi sorgono parecchie domande, che gia'da un po' di tempo mi frullano nella testa.
Inserisci il tuo commento