GP di Misano

MotoGP 2020. GP di San Marino e della Riviera di Rimini, Moto2: tripletta tricolore

- Podio tutto italiano per la classe intermedia. E il Mondiale, ora, è più vicino per tutti e tre
MotoGP 2020. GP di San Marino e della Riviera di Rimini, Moto2: tripletta tricolore

Luca Marini, Marco Bezzecchi, Enea Bastianini. Parla italiano il podio del Gran Premio di Misano, con una tripletta italiana che ha letteralmente mandato in visibilio i diecimila che erano riusciti ad accaparrarsi un biglietto tra quelli disponibili per le tribune del Marco Simoncelli World Circuit. “Che bello – ha detto Valentino Rossi dopo la bandiera a scacchi e ironizzando sul poco tempo che mancava al suo appuntamento con la MotoGP – Ho sofferto così tanto che quasi quasi adesso vado a casa invece di correre”. 

Sam Lowes, che aveva fatto la pole, penalizzato. Remy Gardner, che aveva ereditato la prima casella in virtù del secondo tempo fatto in qualifica, costretto fuori dalla gara a causa della frattura del pollice e del piede. E Luca Marini che, quindi, è partito primo nel Gran Premio di San Marino di Moto2, e ha dato vita a un bel duello con il compagno di squadra Marco Bezzecchi durato quasi fino a sotto il traguardo. Terza piazza per Enea Bastianini (che aveva anche rischiato di non partire dopo una nottata alle prese con problemi di salute) a completare un podio tutto italiano. Gara tutta in rimonta per il portacolori dell’Italtrans, con tanto di brivido a otto giri dal termine, quando si è reso protagonista di un miracolo alla Marc Marquez per riprendere la moto, ormai stesa, con gomito e ginocchio. “Ho imparato da lui, l’ho studiato – ha scherzato sotto al podio – quando mi si è chiusa alla Quercia per fortuna sono riuscito ad evitare la caduta”

Per il resto è stata una gara senza particolari spunti, con i due dello Sky Racing Team sempre davanti a tutti, fino al sussulto del 14esimo giro, quando un errore di Marini, andato lungo in curva, ha scaldato la “lotta in famiglia” favorendo il sorpasso di Bezzecchi. E menomale che sono compagni di squadra, verrebbe da dire, dopo aver assistito agli ultimi giri, in un testa a testa continuo con i due amici/avversari che se le sono date di santa ragione, fino a quattro giri dal termine, quando Marini è riuscito a capitalizzare un errore di Bezzecchi.

Della bagarre ha beneficiato Bastianini, capace di farsi sotto e insidiare il secondo posto nell’ultima tornata e fino a sotto la bandiera a scacchi. “Questa è stata forse la mia gara migliore – ha detto Marini sotto al podio – Ho gestito, la moto era perfetta, poi mi è entrato un folle e ho rischiato grosso, perché Marco (Bezzecchi, ndr) era lì e abbiamo dovuto bagarrare, alla fine ne avevo un po’ di più ed è andata bene così. Sono molto contento anche per lo stesso Bezzecchi e Bastianini, avere  tre italiani davanti qui a Misano è una grande emozione”.

I tre italiani, ora, comandano anche la classifica generale, con Luca Marini a 112 punti, Enea bastianini a 95 e Marco Bezzecchi a 85. Segue Jorge Martin, assente oggi a causa della positività al Covid19, che rischia di compromettere anche l’appuntamento di domenica prossima con il GP della Riviera di Rimini, sempre sull’asfalto del Marco Simoncelli World Circuit.

La classifica di Misano Moto2

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 10 Luca MARINI ITA SKY Racing Team VR46 Kalex 155.7 40'41.774
2 20 72 Marco BEZZECCHI ITA SKY Racing Team VR46 Kalex 155.7 +0.799
3 16 33 Enea BASTIANINI ITA Italtrans Racing Team Kalex 155.7 +0.897
4 13 97 Xavi VIERGE SPA Petronas Sprinta Racing Kalex 155.6 +2.177
5 11 37 Augusto FERNANDEZ SPA EG 0,0 Marc VDS Kalex 155.2 +8.307
6 10 12 Thomas LUTHI SWI Liqui Moly Intact GP Kalex 155.1 +9.046
7 9 21 Fabio DI GIANNANTONIO ITA +EGO Speed Up Speed Up 155.1 +9.971
8 8 22 Sam LOWES GBR EG 0,0 Marc VDS Kalex 154.7 +16.485
9 7 44 Aron CANET SPA Oceanica Aspar Team Moto2 Speed Up 154.6 +17.036
10 6 16 Joe ROBERTS USA Tennor American Racing Kalex 154.6 +17.209
11 5 7 Lorenzo BALDASSARRI ITA Flexbox HP 40 Kalex 154.6 +17.741
12 4 42 Marcos RAMIREZ SPA Tennor American Racing Kalex 154.5 +19.152
13 3 19 Lorenzo DALLA PORTA ITA Italtrans Racing Team Kalex 154.3 +21.946
14 2 24 Simone CORSI ITA MV Agusta Forward Racing MV Agusta 154.3 +22.005
15 1 11 Nicolò BULEGA ITA Federal Oil Gresini Moto2 Kalex 154.2 +24.404
16   96 Jake DIXON GBR Petronas Sprinta Racing Kalex 154.2 +24.663
17   62 Stefano MANZI ITA MV Agusta Forward Racing MV Agusta 154.0 +27.442
18   35 Somkiat CHANTRA THA IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 153.7 +32.671
19   64 Bo BENDSNEYDER NED NTS RW Racing GP NTS 153.5 +35.844
20   99 Kasma DANIEL MAL Onexox TKKR SAG Team Kalex 152.8 +46.463
Non classificato
    45 Tetsuta NAGASHIMA JPN Red Bull KTM Ajo Kalex 155.0 1 Giro
    55 Hafizh SYAHRIN MAL Oceanica Aspar Team Moto2 Speed Up 154.5 4 Giri
    23 Marcel SCHROTTER GER Liqui Moly Intact GP Kalex 155.1 7 Giri
    27 Andi Farid IZDIHAR INA IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 153.0 9 Giri
    2 Jesko RAFFIN SWI NTS RW Racing GP NTS 150.1 10 Giri
    57 Edgar PONS SPA Federal Oil Gresini Moto2 Kalex 151.7 13 Giri
    9 Jorge NAVARRO SPA +EGO Speed Up Speed Up 154.3 15 Giri
    40 Hector GARZO SPA Flexbox HP 40 Kalex 152.9 19 Giri

 

  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Chi lo avrebbe detto che Luca Marini un giorno sarebbe diventato il mattatore del "Campionato del Mondo Moto 2"? Il suo passo gara visto fino ad ora dice questo poi se la situazione cambierà nessuno lo può sapere.

    Personalmente l'ho visto correre troppo poche volte quando militava nelle categorie "inferiori" per potere esprimere un parere ma su di lui si è scritto e raccontato tanto fin da subito essendo il fratellastro del n° 1 al mondo. Quasi sempre lasciando capire che se non fosse per…. non avrebbe potuto fare….

    A dire il vero a "parlare" più di tutti sono stati i detrattori e molti potrebbero essersi fatto una opinione non veritiera nei confronti di questo ragazzo.
    Lui in effetti non ha fatto fuochi di artificio mai ma ad onore del vero bisogna prendere atto che una volta messo nelle condizioni di primeggiare non ha deluso.
    Già quando era in squadra con Bagnaia aveva fatto vedere ottime cose poi Bagnaia per esperienza e per la pasta con cui è fatto ha vinto lui il campionato.
    In questa stagione Marini dovrebbe essere il pilota del team SKY destinato a lottare per la vittoria, spesso ha dimostrato di avere un passo superiore alla concorrenza quindi nulla di strano.
    Bezzecchi anno scorso (1° anno in Moto 2) forse causa una moto non a posto non ha fatto risultati ma non gli ha impedito di ottenere fiducia dal team SKY, secondo me lui dovrebbe avere il talento che serve e si è subito adattato alla nuova situazione.
    Domenica si è posizionato in seconda posizione dietro a Marini e assieme hanno staccato (poco) tutti gli altri.
    Ne aveva di più e stava eseguendo precisi ordini di scuderia? Forse, forse no, il fatto è che quando si sono messi a battagliare hanno rischiato di farsi uccellare da Bastianini.
    La strada per il successo finale è ancora lunga ma se Marini dovesse vincerlo questo campionato sarebbe meritato come se lo sono meritati tutti quelli di prima.
    Poi la gente potrà vivere delle proprie certezze ma il risultato non lo potrà cambiare.

    Valentino Masini
  • Guido Marrucci, San Miniato (PI)

    Ma nessuno ha niente da dire dei gesti di Pablo Nieto che si arrampicato sul muretto è dito indice puntato.

    Sia al 4' che al 3'passaggio dalla fine?

    Bezzecchi a quel punto l'aveva già abbondantemente preso Marini.

    Tant'è vero che Bezzecchi ha realizzato tre dei suoi best nei t4 negli ultimi 4 giri...

    I cronologico sono a disposizione di tutti sul sito....

    E da lì alla fine viene dato dal box sul cartellone solo il distacco bezz Bestia ?

    A casa mia si esulta alla fine e si alza due braccia.

    Per dire calma senno vi sdraiate si mette avanti 1 o 2 palmi della mano.

    Per intimare un ordine si punta a cattivo il dito indice.

    Riguardatevi le immagini e traete le vostre conclusioni.
Inserisci il tuo commento