MotoGP

MotoGP 2019, GP di Malesia. I segreti della pista

- Giovanni Zamagni e l'Ing. Bernardelle analizzano curva per curva il circuito di Sepang che ospiterà il GP della Malesia 2019

Continua l'appuntamento con l'ingegner Giulio Bernardelle, affiancato da Giovanni Zamagni, dove viene presentato il circuito del GP in programma: un'analisi curva per curva che permetterà di svelare tutti i segreti della pista. Ma non solo, perché nel farlo scopriremo quali siano i piloti con uno stile di guida che meglio si adatta al tracciato, e quali le moto più performanti. 
Il circuito di Sepang, che ospiterà il GP della Malesia. Una pista non velocissima perché, nonostante i due rettilinei, le curve che li precedono sono molto lente. Una pista molto varia e molto larga. Questo permette ai piloti di interpretare in differnti modi il circuito. 
Il primo settore sarà favorevole alle moto più performanti in accelerazione, come Ducati e Honda. Mentre il T3 è il tratto più guidato e sarà più congeniale a Yamaha e Suzuki. L'ultimo settore è molto difficile perché offre tantissime interpretazioni, Ducati potrebbe essere avvantaggiata in accelerazione.

  • Federico Chiadini

    Dopo quella domenica di qualche anno fa, ora quando la Motogp arriva a Sepang non mi fa più lo stesso effetto..
Inserisci il tuo commento