GP di Thailandia

MotoGP 2019. GP della Thailandia da 0 a 10

- Da zero a dieci: numeri, statistiche e voti sul GP della Thailandia, questa volta dedicato totalmente a Márquez
MotoGP 2019. GP della Thailandia da 0 a 10

UNA DIFFERENZA MAI VISTA
Tra i tanti primati di Marc Márquez, questo è sbalorditivo: in 15 GP disputati, nessun pilota Honda gli è mai stato davanti in gara, ma nemmeno in qualifica. 
ZERO, COME I PILOTI HONDA CHE GLI SONO STATI DAVANTI ALMENO UNA VOLTA IN QUALIFICA O IN GARA

MANCA SOLO L’AUSTRIA
Marc Márquez ha vinto almeno una volta in tutti i circuiti attualmente in calendario, tranne che in Austria, dove ha sempre trionfato un pilota Ducati. Sempre con il numero uno, mi sembra doveroso segnalare che Márquez ha fatto almeno un giro in testa in tutti e i 15 GP fino a oggi disputati!
UNO, COME I CIRCUITI DOVE NON HA MAI VINTO

ASSEN E MISANO: PECCATO!
Soltanto in due GP, Olanda e San Marino, Márquez non è scattato dalla prima fila: ad Assen era quarto, a Misano “addirittura” quinto.
DUE, COME LE VOLTE IN CUI NON ERA IN PRIMA FILA

DOOHAN A UN PASSO
Marc Márquez ha conquistato 53 vittorie in MotoGP. Solo tre piloti ne hanno conquistate di più nella massima categoria: sono Valentino Rossi (89); Giacomo Agostini (68); Mick Doohan (54). Márquez ha quindi la possibilità di superare già nel 2019 Doohan. Marc è quarto anche nella classifica dei GP vinti in tutte le classi: Agostini (122); Rossi (115); Nieto (90); Márquez (79).
TRE, COME I PILOTI DAVANTI A LUI PER NUMERO DI VITTORIE

SOLO VIÑALES L’HA BATTUTO NETTAMENTE
Ho già riportato in un “DA0A10” precedente questo dato, ma credo sia significativo ricordarlo: soltanto una volta (ad Assen), Márquez è stato battuto per distacco (4”854 da Viñales), mentre negli altri quattro GP il distacco totale arriva a 0”292 (0”023 da Dovizioso in Qatar; 0”043 da Petrucci in Italia; 0”213 da Dovizioso in Austria; 0”013 da Rins in Gran Bretagna).
QUATTRO, COME IL DISTACCO MASSIMO (IN SECONDI) SUBìTO IN GARA

ROSSI NEL MIRINO
Solo cinque piloti hanno vinto, complessivamente, più titoli mondiali di Marc Márquez: Agostini (15); Nieto (13); Rossi, Hailwood e Ubbiali (9). In 500/MotoGP, invece, solo due piloti gli sono davanti: Agostini (8), Rossi (7). Nel 2020, quindi, Márquez potrà eguagliare il primato di Rossi.
CINQUE, COME I PILOTI CHE HANNO CONQUISTATO PIU’ TITOLI MONDIALI

QUATTRO PERSI, DUE VINTI
Per sei volte il GP si è risolto all’ultimo giro con Marc Márquez protagonista: in quattro occasioni è stato battuto (Qatar, Italia, Austria e Gran Bretagna), in due ha trionfato (San Marino e Thailandia): è l’unica statistica negativa del campione della Honda.
SEI, COME I GP DECISI ALL’ULTIMO GIRO

MAI NESSUNO COME LUI
Marc Márquez è il primo pilota della storia a vincere almeno cinque GP in sette stagioni consecutive in 500/MotoGP: Agostini e Rossi si sono fermati a sei anni di fila con almeno cinque vittorie. Nel dettaglio, Márquez ha conquistato 6 vittorie nel 2013; 13 nel 2014; 5 nel 2015 e 2016; 6 nel 2017; 9 nel 2018; 9 (per il momento) nel 2019.
SETTE, COME GLI ANNI CONSECUTIVI NEI QUALI HA VINTO ALMENO 5 GP IN MOTOGP

SEI IN MOTOGP, UNO IN 125 E UNO IN MOTO2
Mi rendo conto che lo sanno tutti in questi giorni, ma è sempre meglio ribadirlo: Marc Márquez ha conquistato in Thailandia (leggi tutti gli articoli) il suo ottavo titolo mondiale. Nel dettaglio: 125 nel 2010; Moto2 nel 2012; MotoGP nel 2013, 2014, 2016, 2017, 2018 e 2019.
OTTO, COME I TITOLI MONDIALI CONQUISTATI

PUO’ ARRIVARE A 13
In Thailandia (leggi tutti gli articoli) Márquez è salito sul gradino più alto del podio per la nona volta in questa stagione. Nove sono anche le pole conquistate fino ad oggi: quindi ha la possibilità teorica di arrivare a 13 successi e 13 pole.
NOVE, COME LE VITTORIE NEL 2019

AL SACHSENRING NON SI BATTE
Vincendo il GP di Germania 2019, Márquez ha vinto al Sachsenring per il decimo anno consecutivo: sette volte in MotoGP, 2 volte in Moto2, 1 in 125.
DIECI, COME LA VITTORIE AL SACHSENRING

  • R1yama81, Triuggio (MB)

    Yamaha non é cresciuta la moto é sempre la stessa, Michelin ha cambiato mescola e da li Vinales e Squartararo son riusciti a trovare un set up migliore per il proprio stile di guida grazie anche ai Team. Stiamo assistendo a una guerra vera e propria all'interno dei box Ufficiali e Petronas in Yamaha,vogliono buttare fuori i vecchi giustamente a suon di risultati e ci stanno riuscendo a quanto pare, ma le carte per il 2020 sono buone il prototipo c'è già quindi dopo tutti sti cambiamenti dei vertici negli uffici, ora giustamente si scuote anche il box, quanto si stanno impegnando in Yamaha per ritrovare la strada da 0 a 10? Io direi 10, non ricordo cosi tanti cambiamenti in mezza stagione o quasi, forza Yamaha!!!!!
  • beppe658941, Paderno del Grappa (TV)

    Marquez , si campione monomarca e visto che i suoi compagni sono sempre in difficoltà direi che quella marca lavora solo per lui …….. . Per essere campione vero , attendo che si faccia un mondiale con Suzuki, yamaha o ducati , poi saro' in grado dare un voto ……
Inserisci il tuo commento