GP d'Italia

MotoGP 2019. Bagnaia vola nelle FP2

- Bagnaia, primo davanti a Quartararo e Petrucci. Quarto Pol Espargaro con la KTM, fuori dai dieci (per il momento) Dovizioso (11esimo), Pirro (13esimo), Rossi (18esimo) e Iannone (19esimo)
MotoGP 2019. Bagnaia vola nelle FP2

SCARPERIA - Vola Pecco Bagnaia, primo davanti a Fabio Quartararo e Danilo Petrucci. Quarto Pol Espargaro con la KTM, fuori dai dieci (per il momento) Andrea Dovizioso (11esimo), Michele Pirro (13esimo), Valentino Rossi (18esimo) e Andrea Iannone (19esimo).

Il “time attack”, l’attaco al tempo con le gomme morbide nel finale ha rivoluzionato la classifica, con tantissime sorprese. Lo è, sicuramente, il miglior tempo di Pecco Bagnaia, primo in 1’46”732: un tempone che dovrebbe già garantirgli l’accesso diretto in Q2. Al di là del “tempone”, Bagnaia ha messo in mostra una buona costanza, con una Ducati a suo agio su questo tracciato, come conferma anche il terzo tempo di Danilo Petrucci, staccato di 131 millesimi dal compagno di Marca. Petrucci è stato tra i più efficaci anche con le gomme usate: qui guida forte, può fare molto bene. Così come continua a fare molto bene Fabio Quartararo, secondo e ancora una volta miglior pilota Yamaha: nelle sue mani, la M1 non sembra così carente di cavalli in rettilineo. Sul passo gara, Quartararo non è stato altrettanto efficace, ma continua a confermarsi come un giovane talento di grandi prospettive. Nota statistica: non so se sia mai successo che due debuttanti finissero in prima e in seconda posizione dopo le FP2. Non credo.

 

MARQUEZ C’E’, ECCOME

Altra prestazione stupefacente è quella di Pol Espargaro, anche se, per la verità, Pol è sempre andato forte quest’anno e da Le Mans, con il nuovo forcellone in carbonio, sembra aver cambiato passo. La KTM è in crescita costante e il suo motore spinge forte: in rettilineo, Pol ha letteralmente sverniciato la Yamaha di Rossi. Anche Johann Zarco è andato meglio rispetto al solito: 12esimo, nonostante una rovinosa caduta a metà turno. Insomma, in Austria cominciano a vedere la luce. Positivo quinto tempo per Maverick Vinales, che da metà turno in poi ha cambiato passo, mentre Marc Marquez è “solo” sesto, ma è stato tra i pochi a non aver cambiato gomme nel finale: il pilota della Honda è quello, assieme a Petrucci, con il passo migliore. Insomma, Marquez c’è, eccome se c’è.

 

DOVIZIOSO, PIRRO, ROSSI E IANNONE (E LORENZO) FUORI DAI 10

Giornata difficile, invece, per gli altri piloti italiani, anche se sia Andrea Dovizioso (11esimo) sia Valentino Rossi (18esimo) hanno faticato soprattutto nel giro singolo, mentre sono più efficaci sulla distanza. Ma sia Andrea sia Valentino hanno reso molto meno delle aspettative: Andrea appare un po’ cupo e nervoso, Valentino ha provato a lungo una coppia di dure, senza però riuscire a migliorare con le gomme nuove nel finale. Un po’ preoccupante, così come lo è il nervosismo all’interno del box Aprilia fra Andrea Iannone (19esimo) e i suoi tecnici, con evidenti segni di stizza da parte del pilota. Mentre la KTM vola, l’Aprilia continua a faticare nelle retrovie, anche se nelle FP1 Aleix Espargaro aveva ottenuto il quinto tempo. Sempre indietro anche Jorge Lorenzo, solo 20esimo: gli altri piloti Honda, tutti, sono un bel po’ davanti.

 

CLASSIFICA

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 340.3 1'46.732  
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 337.2 1'46.778 0.046 / 0.046
3 9 Danilo PETRUCCI ITA Mission Winnow Ducati Ducati 344.7 1'46.863 0.131 / 0.085
4 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 341.7 1'46.966 0.234 / 0.103
5 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 337.9 1'46.973 0.241 / 0.007
6 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 341.3 1'47.062 0.330 / 0.089
7 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 342.7 1'47.167 0.435 / 0.105
8 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 344.6 1'47.170 0.438 / 0.003
9 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 346.4 1'47.185 0.453 / 0.015
10 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 332.9 1'47.268 0.536 / 0.083
11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Mission Winnow Ducati Ducati 349.9 1'47.347 0.615 / 0.079
12 5 Johann ZARCO FRA Red Bull KTM Factory Racing KTM 340.9 1'47.419 0.687 / 0.072
13 51 Michele PIRRO ITA Mission Winnow Ducati Ducati 349.0 1'47.421 0.689 / 0.002
14 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 340.1 1'47.483 0.751 / 0.062
15 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 341.0 1'47.579 0.847 / 0.096
16 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 341.8 1'47.612 0.880 / 0.033
17 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 344.9 1'47.686 0.954 / 0.074
18 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 340.4 1'47.726 0.994 / 0.040
19 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 342.2 1'47.887 1.155 / 0.161
20 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 343.0 1'48.114 1.382 / 0.227
21 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 341.4 1'48.146 1.414 / 0.032
22 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 335.6 1'48.496 1.764 / 0.350
23 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 338.1 1'48.914 2.182 / 0.418
  • BarrySheene2010

    E' ora di finirla con queste prove libere da schifo....
    Largo alle nuove leve con Marquez in testa i giovani mordono il freno, il motociclismo
    gira intorno alle vecchie cariatidi. Speriamo che il 2020 porti al ritiro i piloti con tanta "esperienza" che è una qualità che fa guadagnare un sacco di soldi,ma lo SPORT è un'altra cosa... tempo un paio d'anni di assestamento poi in pista ci andranno solo
    quelli che, dal dal Venerdi, alla Domenica, danno sempre gas a manetta!
    Quelli che la pensano come me si facciano sentire...
  • nnavaho, Barzago (LC)

    Si si come no, Valentino cosi indietro.... ci credete tutti vero? Cosi domani anzi domenica ci sara la rimonta leggendaria del mugello, l anno scorso fece la pole e venne osannato di piu di lorenzo dopo la vittoria del giorno dopo. Arriverà la gomma domenica mattina come al solito cosi ci sarà il miracolo del dottore, a parte che anche se arriva ventesimo lo fanno salire sul podio comunque, ma... a quando il ritiro?
Inserisci il tuo commento