GP di Misano

MotoGP 2018. Dovizioso vince il GP di San Marino

- Straordinaria vittoria di Andrea Dovizioso davanti a Marquez e Crutchlow. Cade Lorenzo a due giri dalla fine mentre era 2°
MotoGP 2018. Dovizioso vince il GP di San Marino

MISANO ADRIATICO – Perentoria vittoria di Andrea Dovizioso, davanti a Marc Marquez e Cal Crutchlow. 17esimo Jorge Lorenzo, caduto al 26esimo giro mentre era secondo. Valentino Rossi settimo, Andrea Iannone ottavo, 11esimo Danilo Petrucci, 12esimo Franco Morbidelli, 15esimo Michele Pirro.


Dovizioso vince alla Lorenzo: martellando. Davanti dal sesto giro fino al traguardo, dimostrando una superiorità schiacciante. E così, la Ducati torna a vincere a Misano – non accadeva dal 2007 con Casey Stoner -, su una pista dove in passato faticava come non mai. Ma questa GP18 è tutta un’altra moto, nettamente superiore in frenata, in stabilità e in accelerazione. Al resto, ci ha pensato un super Dovi, che dopo la sconfitta – a suo modo di vedere pesantissima – subita a Zeltweg dal compagno di squadra, si è preso una rivincita importante, pareggiando anche il numero di successi stagionali di Lorenzo: 3 vittorie ciascuno. Un super Dovi e il rammarico per i tre zero (uno, però, per colpe altrui), che adesso pesano tantissimo sul campionato: Andrea adesso è secondo nel mondiale, ma staccato di 67 punti. Un po’ troppi per pensare di rimontare un Marquez che, anche questa volta ha ottenuto un grandissimo secondo posto.

 

LORENZO PERDE LA SFIDA DELL’ORGOGLIO

Bravo Marquez, certamente, ancora una volta, però, agevolato dagli errori altrui: questa volta a sbagliare è stato Lorenzo, caduto al 26esimo giro. Mentre Dovizioso era davanti, Marquez e Lorenzo alle sue spalle hanno dato vita all’ennesima sfida entusiasmante, con Jorge capace di passare Marc al curvone. Poi, i due, a tre giri dalla fine si sono anche avvicinati a Dovizioso, riportandosi a 1”5, ma i due non pensavano ad Andrea, ma soltanto a primeggiare sul futuro compagno di squadra. Purtroppo, però, Jorge ha sbagliato, è caduto e ha regalato a Marquez il secondo posto, con Marc comunque pronto a giocarsela fino all’ultimo giro. Al terzo posto un Cal Crutchlow molto consistente: da un po’ di gare, fa il suo e lo fa bene.

 

DISASTRO YAMAHA

Sulla pista più favorevole – in passato – la Yamaha è nuovamente sprofondata, nonostante nelle libere fosse andata piuttosto bene. Ma Vinales non è andato oltre il quinto posto – a 16”! -, Rossi è addirittura naufragato in settima posizione, a 19”0. Ed entrambi, naturalmente, hanno guadagnato una posizione per la caduta di Lorenzo. Un dato inquadra bene la gara Yamaha: Rossi è stato inquadrato per la prima volta al penultimo giro. E siamo a Misano. E così la Yamaha eguaglia il periodo più lungo di astinenza della sua storia nella classe regina: sono 22 GP che non vince. Disastro assoluto.

 

CLASSIFICA

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 162.6 42'05.426
2 20 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 162.4 +2.822
3 16 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 162.1 +7.269
4 13 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 161.7 +14.687
5 11 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 161.6 +16.016
6 10 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 161.5 +17.408
7 9 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 161.4 +19.086
8 8 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 161.2 +21.804
9 7 19 Alvaro BAUTISTA SPA Angel Nieto Team Ducati 161.1 +23.919
10 6 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 160.8 +27.559
11 5 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 160.7 +30.698
12 4 21 Franco MORBIDELLI ITA EG 0,0 Marc VDS Honda 160.5 +32.941
13 3 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 160.5 +33.461
14 2 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 160.3 +35.686
15 1 51 Michele PIRRO ITA Ducati Team Ducati 160.3 +35.812
16   38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 159.7 +46.500
17   99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 159.7 +46.614
18   43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 159.4 +50.593
19   55 Hafizh SYAHRIN MAL Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 159.1 +55.168
20   17 Karel ABRAHAM CZE Angel Nieto Team Ducati 158.7 +1'02.255
21   45 Scott REDDING GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 158.2 +1'09.475
22   12 Thomas LUTHI SWI EG 0,0 Marc VDS Honda 158.1 +1'12.608
23   23 Christophe PONSSON FRA Reale Avintia Racing Ducati 153.1 1 Giro
Non classificato
    6 Stefan BRADL GER HRC Honda Team Honda 160.0 10 Giri
    44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 158.9 10 Giri
    10 Xavier SIMEON BEL Reale Avintia Racing Ducati 151.1 25 Giri
Leggi tutti i commenti 129

Commenti

  • elr0ndk, Lecco (LC)

    Dovi, grande Dovi.
    Se solo non avessi buttato quelle 2 gare a quest'ora potevi farci rimanere col fiato sospeso. Invece, uscito di scena tu e stentando Lorenzo nelle prime gare, Marquez ha avuto vita facile considerando che quello che era il rivale più vicino è uno che ha quasi dimenticato anche l'altezza del gradino più alto del podio...
    Peccato, poteva essere un mondiale combattuto ed invece penso ci divertiremo soltanto con qualche bella gara sapendo già come finirà.
  • Alessandro200958, Mogliano Veneto (TV)

    Già lo davano per spacciato...
    E vedi che popò di gara che ha tirato fuori.

    Dovi è diventato un top a tutti gli effetti, è meglio che ve ne facciate una ragione!!
Leggi tutti i commenti 129

Commenti

Inserisci il tuo commento