MotoGP 2015 Mugello FP2. Dovizioso ancora primo

MotoGP 2015  Mugello FP2. Dovizioso ancora primo
Giovanni Zamagni
Vola Andrea Dovizioso, con Marc Marquez e Jorge Lorenzo a completare la provvisoria prima fila. Quarto Andrea Iannone, nono Valentino Rossi, 11esimo Michele Pirro, 12esimo Danilo Petrucci
29 maggio 2015

SCARPERIA – Vola Andrea Dovizioso, con Marc Marquez e Jorge Lorenzo a completare la provvisoria prima fila. Quarto Andrea Iannone, nono Valentino Rossi, 11esimo Michele Pirro, 12esimo Danilo Petrucci. Primo nelle FP1, primo nelle FP2: ci si aspettava un Dovizioso e una Ducati a fare da lepre e così è stato, anche se Andrea, per battere il tempo di Marquez ha dovuto montare nel finale due gomme nuove: medie, però, non soffici, ovvero quello che verranno utilizzate anche in gara. Buon segno, come lo, soprattutto, il passo indiavolato tenuto dal Dovi per tutta la giornata. “La musica è cambiata” recita lo slogan che Andrea ha messo sul casco speciale per il Mugello: anche in queste piccole cose, si vede come ci sia molta più convinzione e determinazione.

«Era tanto tempo che aspettavamo questo momento: siamo partiti subito molto veloci. Stiamo facendo prove comparative tra due moto per migliorare i piccoli aspetti che ci mancano per la gara. Abbiamo dati interessanti per provare a fare un altro passo in avanti: la velocità c’è, domani lavoreremo su altri aspetti, bisogna migliorare il feeling con la moto quando le gomme si consumano» è il primo, soddisfatto commento di un Dovizioso molto concentrato: le aspettative sono altissime. La giornata di libere ha confermato che la Ducati può puntare tranquillamente al podio, forse anche qualcosa di più.

MARQUEZ VELOCE, MA…

Per Marquez un secondo posto a soli 0”164: crisi finita? Calma. Anche a Le Mans si era visto come Marc e la Honda fossero super competitivi nel giro singolo, ma in difficoltà sulla distanza e la prima giornata al Mugello sembra confermare le stesse sensazioni. Anche qui, infatti, Marquez ha faticato a girare con costanza, sempre alle prese con una moto ostica da controllare sia in staccata sia in accelerazione: per un giro, il fenomeno spagnolo riesce a metterci una pezza, ma per la distanza tutto si complica. Come peraltro confermano anche i risultati degli altri piloti Honda: Crutchlow è sesto a 0”645, Pedrosa addirittura 13esimo e, al momento, fuori dai dieci che accedono direttamente in Q2. Insomma, Marquez è uno dei favoriti per la pole di domani – assieme alle Ducati, naturalmente – ma al momento non ha il passo per salire sul gradino più alto del podio.

LORENZO MOLTO CONSTANTE

Ce l’ha invece Lorenzo, secondo al mattino, terzo al pomeriggio a 0”373 da Dovizioso, con il quale è stato il più concreto sul passo. Il vantaggio non è quello di Jerez e di Le Mans, ma anche qui il campione della Yamaha è in grandissima forma, efficace fin da subito. Nel primo turno, Jorge ha utilizzato una M1 in “configurazione” Jerez, nel pomeriggio ha provato modifiche importanti sull’assetto: un’altra conferma che si sente già a posto, che ha una base che ritiene valida e ha il tempo per provare alternative. Il suo compagno di squadra, invece, nelle FP2 ha peggiorato posizione (9° da 6°) e distacco (0”732 da 0”432), ma ha girato con una discreta costanza. La prima sensazione è che la situazione sia migliore rispetto al venerdì di Le Mans, ma per giocarsi la vittoriac’è ancora parecchio da fare.

IANNONEIN DIFFICOLTA’

Al di là del buon quarto posto complessivo – ottenuto, per pochi centesimi, con il tempo delle FP1 – Iannone è in difficoltà, a causa della spalla sinistra infortunata in una caduta proprio qui al Mugello nei test di due settimane fa. «Soffro molto nei cambi di direzione» dice dolorante: oggi non ha fatto ricorso ad antidolorifici, che utilizzerà invece domani.

VELOCITA’ MASSIMA E APRILIA

Una notazione sulla velocità massima: Hector Barbera (grazie a una scia) ha fatto segnare 350,1 km/h (nuova velocità più alta del Mugello) con cinque Ducati ai primi cinque posti in questa particolare classifica. Non ce n’era bisogno, ma è un’altra conferma della potenza del quattro cilindri di Borgo Panigale. Per quanto riguarda l’Aprilia, Alvaro Bautista ha chiuso al 21esimo posto, Marco Melandri al 26esimo: entrambi hanno utilizzato una moto con il nuovo cambio “seamless”, che domani dovrebbe essere montato su entrambe le moto.

Classifica

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1Prev./st
1 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 348.1 1'47.479  
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 345.1 1'47.643 0.164 / 0.164
3 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 342.0 1'47.852 0.373 / 0.209
4 29 Andrea IANNONE ITA Ducati Team Ducati 348.2 1'47.994 0.515 / 0.142
5 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 344.1 1'48.038 0.559 / 0.044
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR CWM LCR Honda Honda 341.3 1'48.124 0.645 / 0.086
7 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 335.5 1'48.137 0.658 / 0.013
8 45 Scott REDDING GBR EG 0,0 Marc VDS Honda 339.7 1'48.164 0.685 / 0.027
9 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 339.9 1'48.211 0.732 / 0.047
10 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 342.0 1'48.283 0.804 / 0.072
11 51 Michele PIRRO ITA Ducati Team Ducati 347.1 1'48.317 0.838 / 0.034
12 9 Danilo PETRUCCI ITA Octo Pramac Racing Ducati 348.8 1'48.419 0.940 / 0.102
13 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 345.2 1'48.435 0.956 / 0.016
14 68 Yonny HERNANDEZ COL Octo Pramac Racing Ducati 344.1 1'48.483 1.004 / 0.048
15 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 338.1 1'48.493 1.014 / 0.010
16 6 Stefan BRADL GER Athinà Forward Racing Yamaha Forward 337.2 1'48.694 1.215 / 0.201
17 17 Karel ABRAHAM CZE AB Motoracing Honda 334.6 1'48.851 1.372 / 0.157
18 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Ducati 350.1 1'48.926 1.447 / 0.075
19 43 Jack MILLER AUS CWM LCR Honda Honda 340.4 1'49.030 1.551 / 0.104
20 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Ducati 343.5 1'49.729 2.250 / 0.699
21 19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 333.9 1'49.741 2.262 / 0.012
22 76 Loris BAZ FRA Athinà Forward Racing Yamaha Forward 332.3 1'49.825 2.346 / 0.084
23 50 Eugene LAVERTY IRL Aspar MotoGP Team Honda 336.3 1'49.864 2.385 / 0.039
24 69 Nicky HAYDEN USA Aspar MotoGP Team Honda 335.2 1'49.866 2.387 / 0.002
25 15 Alex DE ANGELIS RSM E-Motion IodaRacing Team ART 327.7 1'50.477 2.998 / 0.611
26 33 Marco MELANDRI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 335.2 1'51.800 4.321 / 1.323

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...