gp di aragon

Morbidelli e Mir vincono in Moto2 e Moto3 ad Aragón

- Morbidelli vince ad Aragón per l'ottava volta in questa stagione, davanti a Pasini e Oliveira. E in Moto3 Mir è davanti a tutti
Morbidelli e Mir vincono in Moto2 e Moto3 ad Aragón

Franco Morbidelli vince il GP di Aragón seguito da Mattia Pasini e Miguel Oliveira. Lo spagnolo del team Red Bull KTM Ajo parte dalla pole affiancato da Mattia Pasini, mentre il leader della categoria apre la seconda fila. Ventuno i giri per la Moto2.

Morbidelli è protagonista di un grande partenza. Resta nella scia di Oliveira per poi superarlo all’inizio del primo giro. Comincia ad allontanarsi dagli avversari ma a fine gara viene ripreso da Pasini. All’ultimo passaggio, il pilota col numero 21 attacca il connazionale e conquista la sua ottava vittoria stagionale.

Oliveira parte dalla pole, domina il gruppo nel primo giro, ma subisce l’attacco di Morbidelli e non riuscirà più a tornargli davanti. Termina terzo al suo quinto podio stagionale.

Tom Luthi mantiene la quarta posizione per gran parte della competizione dopo il sorpasso subito da Oliveira, e colleziona tredici punti iridati utili per la lotta al titolo.

Pasini è uno dei grandi protagonisti di questa gara. Il riminese duella con il connazionale Morbidelli nel corso del 12° passaggio, si mette davanti e prova a scappare. Il gioco di sorpassi dura sino agli ultimi giri, e alla fine il pilota riminese passa secondo sotto la bandiera a scacchi.

A chiudere le prime cinque posizioni  sono Brad Binder e Jorge Navarro. 10° Francesco Bagnaia.

Cade Luca Marini, mentre Lorenzo Baldassarri si classifica 13°esimo. Fuori invece Alex Márquez

 

MOTO3

 

Joan Mir vince il GP d’Aragón (ottava vittoria stagionale) davanti a Fabio Di Giannantonio ed Enea Bastianini. Domenica no per Romano Fenati.

La Moto3 scende in pista in ritardo a causa del tempo non favorevole, con la gara ridotta a tredici giri, con gomme a mescole media per quasi tutti i piloti. Mir parte dalla seconda fila, e si mantiene nelle prime quattro posizioni per poi uscire nel finale. Gli avversari provano a star dietro a Joan, ma il passo del maiorchino risulta superiore, tanto da tagliare il traguardo per primo con qualche metro di vantaggio sugli altri.

Parte bene Martin, incalzato da Bastianini. I due duellano durante i primi giri e alla fine della corsa lo spagnolo col numero 88 finisce quarto.

Fabio Di Giannantonio recupera nei giri finali e arriva a comandare la corsa a meno quattro passaggi dal termine: all’ultimo giro si scontra con Bastianini e prova a superare Mir, che però non gli concede il sorpasso. Fabio quindi si classifica secondo battendo il connazionale. Quinto podio stagionale per lui.

Bastianini parte e si ritrova dietro a Martin, lo supera e sale al comando. Domina la competizione per qualche giro e anche successivamente rimane nel gruppo di testa. Enea conquista il terzo gradino del podio.

Aron Canet termina la gara quinto, davanti a John McPhee. Una gara no e segnata da un errore iniziale per Romano Fenati, che parte dalla 11°esima casella e non riesce a rimanere fra i primi dieci. Ottavo l'ottimo Dennis Foggia, mentre Andrea Migno e Nicolò Bulega sono 11° e 14°esimo.

Fuori dai giochi Gabriel Rodrigo e Lorenzo Dalla Porta.

 

CLASSIFICHE

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 21 Franco MORBIDELLI ITA EG 0,0 Marc VDS Kalex 159.2 40'09.904
2 20 54 Mattia PASINI ITA Italtrans Racing Team Kalex 159.2 +0.145
3 16 44 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Ajo KTM 159.2 +0.577
4 13 12 Thomas LUTHI SWI CarXpert Interwetten Kalex 158.9 +4.181
5 11 41 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Ajo KTM 158.9 +4.331
6 10 9 Jorge NAVARRO SPA Federal Oil Gresini Moto2 Kalex 158.7 +7.328
7 9 24 Simone CORSI ITA Speed Up Racing Speed Up 158.7 +7.597
8 8 30 Takaaki NAKAGAMI JPN IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 158.7 +7.630
9 7 11 Sandro CORTESE GER Dynavolt Intact GP Suter 158.5 +10.973
10 6 42 Francesco BAGNAIA ITA SKY Racing Team VR46 Kalex 158.4 +12.657
11 5 40 Fabio QUARTARARO FRA Pons HP40 Kalex 158.4 +12.904
12 4 77 Dominique AEGERTER SWI Kiefer Racing Suter 158.2 +16.107
13 3 7 Lorenzo BALDASSARRI ITA Forward Racing Team Kalex 157.8 +21.243
14 2 97 Xavi VIERGE SPA Tech 3 Racing Tech 3 157.8 +21.314
15 1 62 Stefano MANZI ITA SKY Racing Team VR46 Kalex 157.7 +22.583
16   55 Hafizh SYAHRIN MAL Petronas Raceline Malaysia Kalex 157.7 +22.601
17   57 Edgar PONS SPA Pons HP40 Kalex 157.5 +25.622
18   45 Tetsuta NAGASHIMA JPN Teluru SAG Team Kalex 157.4 +27.244
19   5 Andrea LOCATELLI ITA Italtrans Racing Team Kalex 157.4 +27.374
20   87 Remy GARDNER AUS Tech 3 Racing Tech 3 157.4 +28.026
21   27 Iker LECUONA SPA Garage Plus Interwetten Kalex 157.3 +29.042
22   37 Augusto FERNANDEZ SPA Speed Up Racing Speed Up 157.2 +30.890
23   2 Jesko RAFFIN SWI Garage Plus Interwetten Kalex 157.1 +31.765
24   4 Steven ODENDAAL RSA NTS NTS 156.8 +36.918
25   19 Xavier SIMEON BEL Tasca Racing Scuderia Moto2 Kalex 156.8 +37.042
26   20 Joe ROBERTS USA AGR Team Kalex 156.7 +38.275
27   6 Tarran MACKENZIE GBR Kiefer Racing Suter 156.0 +49.354
Non classificato
    23 Marcel SCHROTTER GER Dynavolt Intact GP Suter 156.4 4 Giri
    22 Federico FULIGNI ITA Forward Junior Team Kalex 156.1 4 Giri
    89 Khairul Idham PAWI MAL IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 155.4 6 Giri
    32 Isaac VIÑALES SPA BE-A-VIP SAG Team Kalex 153.3 6 Giri
    73 Alex MARQUEZ SPA EG 0,0 Marc VDS Kalex 156.2 10 Giri
    10 Luca MARINI ITA Forward Racing Team Kalex 157.9 12 Giri
    49 Axel PONS SPA RW Racing GP Kalex 157.0 14 Giri

 

 

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 36 Joan MIR SPA Leopard Racing Honda 152.5 25'57.607
2 20 21 Fabio DI GIANNANTONIO ITA Del Conca Gresini Moto3 Honda 152.5 +0.043
3 16 33 Enea BASTIANINI ITA Estrella Galicia 0,0 Honda 152.5 +0.051
4 13 88 Jorge MARTIN SPA Del Conca Gresini Moto3 Honda 152.5 +0.170
5 11 44 Aron CANET SPA Estrella Galicia 0,0 Honda 152.5 +0.392
6 10 17 John MCPHEE GBR British Talent Team Honda 152.4 +0.590
7 9 42 Marcos RAMIREZ SPA Platinum Bay Real Estate KTM 152.4 +0.707
8 8 10 Dennis FOGGIA ITA Sky Junior Team VR46 Academy KTM 152.4 +0.743
9 7 65 Philipp OETTL GER Südmetall Schedl GP Racing KTM 152.4 +1.168
10 6 5 Romano FENATI ITA Marinelli Rivacold Snipers Honda 152.4 +1.298
11 5 16 Andrea MIGNO ITA SKY Racing Team VR46 KTM 152.4 +1.330
12 4 58 Juanfran GUEVARA SPA RBA BOE Racing Team KTM 152.3 +1.505
13 3 24 Tatsuki SUZUKI JPN SIC58 Squadra Corse Honda 152.3 +1.961
14 2 8 Nicolo BULEGA ITA SKY Racing Team VR46 KTM 152.3 +2.050
15 1 7 Adam NORRODIN MAL SIC Racing Team Honda 152.2 +2.504
16   71 Ayumu SASAKI JPN SIC Racing Team Honda 152.2 +2.539
17   64 Bo BENDSNEYDER NED Red Bull KTM Ajo KTM 152.2 +2.659
18   23 Niccolò ANTONELLI ITA Red Bull KTM Ajo KTM 152.2 +2.665
19   12 Marco BEZZECCHI ITA CIP Mahindra 152.1 +4.399
20   95 Jules DANILO FRA Marinelli Rivacold Snipers Honda 151.4 +11.404
21   15 Jaume MASIA SPA Cuna de Campeones KTM 151.1 +14.540
22   40 Darryn BINDER RSA Platinum Bay Real Estate KTM 151.1 +14.599
23   96 Manuel PAGLIANI ITA CIP Mahindra 151.1 +14.703
24   37 Aaron POLANCO SPA Leopard Racing Honda 151.1 +14.859
25   84 Jakub KORNFEIL CZE Peugeot MC Saxoprint Peugeot 150.8 +17.595
26   14 Tony ARBOLINO ITA SIC58 Squadra Corse Honda 150.8 +17.722
27   75 Albert ARENAS SPA Aspar Mahindra Moto3 Mahindra 150.4 +21.467
28   27 Kaito TOBA JPN Honda Team Asia Honda 149.2 +34.646
29   4 Patrik PULKKINEN FIN Peugeot MC Saxoprint Peugeot 149.2 +34.678
Non classificato
    19 Gabriel RODRIGO ARG RBA BOE Racing Team KTM 152.4 5 Giri
    48 Lorenzo DALLA PORTA ITA Aspar Mahindra Moto3 Mahindra 151.6 6 Giri
    41 Nakarin ATIRATPHUVAPAT THA Honda Team Asia Honda 148.8 11 Giri
 

Fonte: Motogp.com

  • DrManetta, Cecina (LI)

    Grandissimo Morbidelli. Una vittoria conquistata con fatica e convinzione, lottando con il coriaceo Pasini che ci ha creduto fino alla fine. Bravi. Bella gara. Ma quel furbetto di Luthi è ancora troppo vicino.
  • Sosse

    Lì si è già visti zigzagare sul rettilineo, ma oggi è stato davvero troppo. Ok spostarsi per scegliere una linea differente e magari togliere per un attimo la scia, ma questo è troppo, e non ritengo adeguata la sanzione di 6 posizioni alla prossima gara, perché anche partendo 20º potrà senza alcun dubbio lottare per la vittoria.
Inserisci il tuo commento