Motomondiale

Marquez: spalla in recupero [VIDEO]

- Il Campione del mondo in allenamento per riprendere la forza sulla spalla operata. Intanto, Bradl scende in pista
Marquez: spalla in recupero [VIDEO]

Tempo di vacanze per i piloti della MotoGP, ma evidentemente non per tutti. Marc Márquez ha scelto di sottoporsi a un'operazione alla spalla a fine novembre, per recuperare dagli infortuni di quest'anno; nella cosiddetta off-season, quindi, è costretto a dedicarsi alla riabilitazione per recuperare in tempo per i test di Sepang, che (per i piloti) prenderanno il via il prossimo 7 febbraio.

Márquez, che cura l'allenamento in maniera maniacale (e ha un fisico da decatleta...) sembra però un po' indietro nel recupero. Lui stesso, in un video postato su Twitter, ci scherza sopra ("Trovate le differenze fra la spalla sinistra e la destra"), ma la situazione non è evidentemente quella ottimale. Non che la cosa faccia grosse differenze in termini di velocità, visto come ha corso il Mondiale 2018 con una spalla ben lontana dalle prestazioni che normalmente associamo alla guida di una MotoGP...

Nel frattempo, Honda brucia tutti sul tempo e inizia i test per la sua RC213V a Jerez, in questi giorni, assieme alle Superbike, utilizzando una delle giornate extra concesse ai collaudatori. In sella ci sarà Stefan Bradl, collaudatore ufficiale della Casa di Tokyo che aveva già... sgrezzato la CBR1000RR Fireblade. Il tedesco (iridato in Moto2 nel 2011, cinque anni da titolare in MotoGP con Honda, Yamaha Forward e Aprilia) dividerà infatti la pista andalusa con le derivate di serie nei tre giorni di test precampionato.

  • Aspes 125 yuma, Cascina (PI)

    "Straordinario! Aaahhh...., come si allena, come si impegna, quanta dedizione....; è il numero uno anche nell'impegno che ci mette, un campione anche in questo..., si vede che è un professionista..."
    Mamma mia, che discorsi tocca leggere!!!
    Chiunque, qualunque professionista, si allenerebbe e cercherebbe di ristabilirsi al meglio della condizione, visto quello che c'è in ballo. Ma bisogna vedere lo straordinario per forza, anche dove non c'è. Anche in un intenso programma riabilitativo. Pure la cacca, di Marquez, osannerebbero.
    Io mi meraviglio e vado in estasi a vederlo guidare, non certamente a vederlo in allenamento. Torniamo coi piedi per terra, per cortesia.
  • kodiak59, Bergamo (BG)

    un professionista! punto!
    poi che stia simpatico o no è un altro paio di maniche, ma lui fa il "pilota professionista" e come tale si comporta, poi finche i risultati in pista gli danno ragione ...giù il cappello!
    Auguri di recuperare al 100%
Inserisci il tuo commento