Marc Marquez dice basta (per ora) con il motocross: "Salti troppo rischiosi"

Marc Marquez dice basta (per ora) con il motocross: "Salti troppo rischiosi"
  • di Emanuele Pieroni
“Troppo rischioso” – ha detto il campione di Cervera. Che, però, spiega di non voler rinunciare al rischio in pista, visto che non conosce altro modo per vincere
  • di Emanuele Pieroni
3 marzo 2022

Prendere rischi in gara è un conto, andare a cercarli quando non serve è un altro. Marc Marquez deve averla pensata così prima di giungere a una sofferta decisione: niente più allenamenti con la moto da cross. O comunque niente più salti. Lo ha detto a Simon Patterson, nell’intervista rilasciata per Speedweek: “Ho deciso di smettere di fare gli allenamenti di motocross perché i salti sono troppo pericolosi. Quando mi sono infortunato a fine ottobre, mancavano solo due gare alla fine della stagione MotoGP”.

Scelta fatta, quindi, anche se viene da chiedersi se a maturarla sia stato proprio Marc Marquez o se, piuttosto, il 93 ha dovuto subirla, con HRC e qualche sponsor che magari gli hanno chiesto di darsi una regolata. Anche perché di darsela in sella alle moto da velocità non ci pensa nemmeno e è lui stesso a dirlo: “Mi prendo molti rischi e li pago – ha affermato - Se non corro rischi fila tutto liscio, ma se non avessi rischiato nella mia carriera non sarei stato Campione del Mondo MotoGP nel 2013. O anche Campione del Mondo MotoGP 2017, quando ho lottato contro Lorenzo nel finale di Valencia. Non ricordo nemmeno tutte le gare rischiose, ce ne sono tantissime. La verità è che senza correre rischi non avrei mai vinto tanti titoli mondiali. Alla fine, questa è la mia filosofia, tanto gli infortuni ti colpiscono quando meno te lo aspetti, come accaduto alla fine della scorsa stagione, ma l’unica cosa che conta è che ora mi sento di nuovo meglio”.

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...