MotoGP

MotoGP. Marc Marquez a Portimao? I medici che decideranno non saranno (solo) i suoi

- La Irta ha inviato a Honda la mail di convocazione per Marc Marquez alla visita con il dottor Chartre che - a prescindere da quello che diranno i medici personali del 93 il 12 aprile - dovrà decidere se dichiararlo “fit” o meno
MotoGP. Marc Marquez a Portimao? I medici che decideranno non saranno (solo) i suoi

Fit o unfit? Idoneo a correre o no? Sembra essere tornati indietro di otto mesi, a quando, cioè, il tormentone che ha tenuto banco prima del secondo round di Jerez del mondiale dello scorso anno si è risolto con Marc Marquez che faceva flessioni a poche ore dall’intervento chirurgico, per convincere il dottor Chartre e la commissione medica da lui presieduta di poter tornare in sella alla sua RC213V del Team Repsol. Una scena che, medici personali permettendo, potrebbe ripetersi nei prossimi giorni, alla vigilia delle prime prove libere del GP del Portogallo, in programma dal 16 al 18 aprile sul circuito di Portimao.

Come da procedura per i piloti che risultano infortunati e che sono regolarmente iscritti al gran premio, infatti, la Irta ha inviato una mail ad Honda per convocare Marc Marquez alla visita della commissione medica. Sarà il consulto definitivo, con Chartre e gli altri che dovranno stabilire se dichiarare idoneo o meno l’otto volte campione del mondo. Marquez, in quella occasione, sarà “in compagnia” di Jack Miller e Iker Lecuona, entrambi operati nei giorni scorsi per risolvere i problemi dovuti alla sindrome compartimentale e quindi soggetti alla visita che ne dovrà stabilire l’idoneità a correre.

L’appuntamento con il dottor Chartre a Portimao, almeno per quanto riguarda il campione della Honda, sarà, però, solo l’ultimo consulto per Marc Marquez che, come è noto, lunedì 12 aprile si sottoporrà ad una nuova visita con l’equipe di medici del Ruber International Hospital di Madrid che lo ha operato per la terza volta all’omero del braccio infortunato lo scorso anno a Jerez. Salvo clamorosi colpi di scena, in quella occasione il 93 dovrebbe ottenere il nullaosta per tornare in sella e solo a quel punto si recherà a Portimao. In caso contrario, al suo posto ci sarà ancora Stefan Bradl.

Intanto, tra i soliti  dei social a cui non sfugge niente, stava facendo discutere (alimentando i soliti sospetti e le solite malizie) il fatto che l’otto volte campione del mondo avesse smesso da più di una settimana di aggiornare i suoi follower su come sta andando il suo programma di allenamenti in vista del ritorno nel motomondiale. C’è chi sostiene che potrebbe essere nuovamente passato da una sala operatoria per rimuovere la piastra, ma i tempi non sono quelli previsti e, soprattutto, non c’è alcun riferimento più o meno ufficiale che potrebbe confermare il sospetto.

Tra l'altro, proprio nel primissimo pomeriggio di oggi è arrivato anche "l'atteso post", con Marc Marquez che è tornato a farsi vedere su Instagram, pubblicando una foto che lo ritrae in palestra. Con i muscoli del braccio destro in tensione e le vene a vista. "Non stop" - è il commento che accompagna la foto, quasi a voler spiegare che in questi giorni il lavoro dell'otto volte campione del mondo è stato continuo e costante per potersi presentare nelle migliori condizioni possibili alla visita del 12 aprile ed avere così l'ok da parte dei medici.

  • luca!, Affile (RM)

    Chiaramente c'è qualcosa che non va in tutta la situazione MM, e non credo sia paura di recidive, perché da un lato Honda spinge il pilota. Credo ci sia ancora qualcosa di non a posto nel braccio, qualcosa che fa preoccupare ma non quantificabile (come la perdita di sensibilità).. per cui si prova, ma si sa che c'è un rischio.. ovviamente è un mio pensiero personale, lo sottolineo per le fun di Marc che infestano il forum. P.s. e cmq Marc, a parte il manico, su cui nessuno può dire nulla, è riuscito a fare casino persino sulla sua salute. Questo corridore non ha il senso della misura, in nessuna cosa che fa, dal non rispettare le regole sulle ripartenze dal box, alla vendetta in pista, perde spesso il senso delle proporzioni (anche questo è un mio pensiero personale, carissime sfegatate)..
  • Buonanotte, Alfonsine (RA)

    Vabbè. Anni fa fu dichiarato fit Lorenzo che 2 giorni prima si era macinato una spalla e corse tutto imbendato e imbottito di anestetici . E come lui decine e decine di altri che erano conciati male.
Inserisci il tuo commento